Committenza di Architettura. Il progetto del Mocak di Cracovia tra i vincitori del Premio Dedalo Minosse

Il progetto del Mocak, Museum of Contemporary Art Krakow, a Cracovia, di Claudio Nardi con Leonardo Maria Proli è il vincitore del Premio ALA – Assoarchitetti all’ottava edizione del Premio Internazionale Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura, la cui cerimonia di premiazione si è tenuta lo scorso 24 giugno a Palazzo Trissino a Vicenza. La manifestazione pone l’attenzione sulla committenza, in molti casi sottovalutata quando si parla d’architettura, dimenticando che il compimento di opere architettoniche di qualità, può avere origine solo dall’esemplare connubio tra chi la promuove e chi la progetta.

 

Il Mocak, nuovo Museo di Arte Contemporanea di Cracovia, sorto nell’area della ex-Fabbrica Schindler, con un progetto in equilibrio tra memoria e futuro, apre un nuovo importante capitolo nella vita culturale della città di Cracovia che vive un nuovo fermento culturale ed economico innescato da un intenso programma di opere pubbliche fortemente volute da Jacek Majchrowski, Sindaco della Città.
La vicinanza dell’amministrazione cittadina, del sindaco Majchrowski e del vicesindaco Tzmiel, durante le fasi di messa a punto e di realizzazione del progetto è stata fondamentale per la collaborazione appassionata e per il rispetto nei confronti delle scelte progettuali e ha consentito di portare a compimento l’opera in soli undici mesi di cantiere.
Il Museo, la prima grande istituzione pubblica dedicata all’arte contemporanea in Polonia, è uno degli obiettivi del programma di rivitalizzazione del vecchio quartiere industriale di Zablocie, nel quale sorgeva la vecchia fabbrica di Oskar Schindler.
Il segno industriale, evocato dalla caratteristica copertura a sheds degli edifici da conservare, ha rappresentato l’icona a cui ispirarsi per il progetto complessivo.
Una quinta in cemento, crudo, industriale, alta dieci metri fa da manifesto e da cerniera tra la via e la successione sinuosa di percorsi e padiglioni espositivi che si sviluppa in profondità all’interno dell’area.
Un’architettura nuova, leggera, luminosa: il rivestimento in fibrocemento scuro e la copertura a sheds in zinco-titanio, abbracciano gli edifici esistenti e i nuovi padiglioni, unendoli in un unico organismo, non monolitico, diffuso, trasparente, permeabile, parte di un percorso urbano in divenire.

 

 

SCHEDA PROGETTO

 

Opera
Mocak, Museum of Contemporary Art Krakow

 

Localizzazione
Cracovia, Polonia

 

Committente
Gmina Miejska Krakow, Zarzad Budynkow Komunalnych, Sindaco: Jacek Majchrowski

 

Progetto
Claudio Nardi (capogruppo) e Leonardo Maria Proli

 

Realizzazione
2010

 

Per ulteriori informazioni
www.dedalominosse.org

 

 

Nell’immagine di apertura, Mocak, Museum of contemporary art Krakow, Cracovia, progetto di Claudio Nardi e Leonardo Maria Proli. © Claudio Nardi/Leonardo Maria Proli

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico