House 1, collaborative design and construction

(Read english text)
HOUSE 1 è un’istallazione architettonica basata su un format sperimentale per la progettazione collaborativa e la costruzione sviluppato da ALICE (Atelier de la Conception de l’Espace), un gruppo internazionale di giovani architetti, ricercatori e dottorandi della EPFL (École Polytechnique Fédérale de Lausanne), guidato dal direttore Dieter Dietz.

Costruita inizialmente come proto-struttura (o costruzione primaria) durante un workshop della durata di 5 giorni tenutosi lo scorso aprile, HOUSE 1 è una costruzione di 11x11x11 metri in legno, realizzata con la tecnica del balloon-frame, e contenente il “codice genetico” per futuri ampliamenti. Il progetto ha coinvolto oltre duecento studenti, che hanno lavorato in gruppi sotto la guida di dodici supervisori e dell’ingegnere esperto in strutture in legno Rémy Meylan.

In seguito, ad ogni squadra è stato chiesto di progettare e realizzare una stanza (ovvero uno spazio destinato ad abitazione), o uno spazio di transizione (Transitional Space) per completare l’edificio con gli spazi di connessione (portico, scale, ingresso).

I confini che dividono i progetti dello studio sono zone indistinte di “negoziazione” sullo spazio, la cultura e le idee. Di conseguenza, ogni progetto è fortemente influenzato dagli altri, entrando in una relazione multi-livello con lo spazio circostante. L’esperienza spaziale di HOUSE 1 non è pertanto quella di un’architettura omogenea; piuttosto, è il dispiegarsi di uno spazio che invoca domande, contiene possibilità, ed è aperto all’interpretazione.

Alexa den Hartog, uno dei direttori dei dodici studi responsabili nel rendere HOUSE 1 un progetto realizzabile, descrive la proto-struttura e il suo processo di abitazione come “un paesaggio fisico e temporale limitato – in continua evoluzione – che solo lentamente si solidifica”. Citando Dieter Dietz, HOUSE 1 rivela la sua forma finale “non come qualcosa che viene fatto dall’alto al basso, ma come qualcosa che viene condiviso”.

Dopo quattro mesi di duro lavoro e grande impegno, il progetto è stato recentemente completato ed è ora aperto ai visitatori del campus dell’EPFL, vicino al Rolex Learning Center.

SCHEDA PROGETTO
HOUSE 1

Architetti / designer / artisti
École Polytechnique Fédérale de Lausanne
ALICE Studio (Atelier de la Conception de l’Espace)

Team
ALICE Studio – studenti del primo anno (2016), Dieter Dietz, Daniel Zamarbide, Raffael Baur, Edouard Cabay, Laurent Chassot, Nicolas Durr, Margherita Del Grosso, Alexa den Hartog Stéphane Grandgirard, Patricia Guaita, Agathe Mignon, Andrea Pellacani, Laura Perez Lupi, Anne-Chantal Rufer, Wynd van der Woude con Thibaud Smith

Strutture in legno
Rémy Meylan

Location
Campus EPF, Losanna, Svizzera

Realizzazione
2016

 

Per ulteriori informazioni
www.epfl.ch

 

— english text
HOUSE 1 is an architectural installation based on an experimental format for collaborative design and construction by ALICE (Atelier de la Conception de l’Espace) – an international group of young architects and researchers, scientists, and doctoral candidates from the EPFL (École Polytechnique Fédérale de Lausanne), led by the Director Dieter Dietz.

Built initially as proto-structure (primary construction) during a 5-day workshop in April, HOUSE 1 is a 11m x 11m x 11m balloon-frame timber construct holding the ‘genetic code’ for future developments. The project involved over 200 students, who worked in groups under the close guidance of 12 studio directors and the wood engineer Rémy Meylan.

In succession, each team was asked to design and realize a Room (a space intended for Habitation), or a Transitional Space providing Connectivity (porch, stairs, doorway).

The boundaries that divide studio projects are blurry zones of negotiation over space, culture, and ideas. Accordingly, each project is strongly influenced by the others as it enters a multi-layered discourse with its surroundings. The spatial experience of HOUSE 1 is therefore not that of a homogenous architecture; rather, it is an unfolding evolution of a space that invokes questions, contains possibilities, and is open for interpretation.

Alexa den Hartog, one of the 12 studio directors responsible for making HOUSE 1 a feasible project, characterizes the proto-structure and its process of inhabitation as a “restricted physical and temporal – ever changing – landscape that only slowly solidified”. To quote Dieter Dietz, HOUSE 1 reveals its final form “not as something that is done from the top down but something we share.”

After four months of frenetic work and strong engagement, the project has been recently completed and is now open to visitors on the EPFL campus next to the Rolex Learning Center.

 

PROJECT INFO
HOUSE 1

Architect / designer / artist
École Polytechnique Fédérale de Lausanne
ALICE Studio (Atelier de la Conception de l’Espace)

Team
ALICE Studio – 1st year students (2016), Dieter Dietz, Daniel Zamarbide, Raffael Baur, Edouard Cabay, Laurent Chassot, Nicolas Durr, Margherita Del Grosso, Alexa den Hartog Stéphane Grandgirard, Patricia Guaita, Agathe Mignon, Andrea Pellacani, Laura Perez Lupi, Anne-Chantal Rufer, Wynd van der Woude with Thibaud Smith

Lead engineer timber construction
Rémy Meylan, architect & wood engineer Whood x Mug

Project location
Campus EPF, Lausanne, Switzerland

Year
2016

 

For further information
www.epfl.ch

 

Nell’immagine di apertura, ALICE EPFL, realizzazione di HOUSE 1. Foto © Dylan Perrenoud

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico