Città fantasma, alla Triennale di Milano le opere di Velasco Vitali

Fino al 1 settembre 2013 la Triennale di Milano ospita le opere di Velasco Vitali nella mostra Foresta Rossa. 416 città fantasma nel mondo, a cura di Luca Molinari e Francesco Clerici. Si terrà oggi, martedì 16 luglio, alle ore 11.00.

 

Dopo dieci anni dedicati alla sperimentazione di nuove tecniche e materiali tra scultura e installazione, Velasco Vitali torna alla pittura con una grande esposizione in Triennale: una trentina di tele di grosso formato e un centinaio tra disegni e schizzi realizzati sul tema della città, da sempre oggetto della sua ricerca, che oggi si carica di ulteriori significati attraverso la riflessione sulle città abbandonate.

 

Una fascinazione nata dall’indagine su quelle città fagocitate dalla modernità rimaste disabitate e inattive, sospese in un limbo di urbanistiche casuali e architetture al limite del fantastico. Le 416 città registrate finora hanno fornito un materiale fortemente evocativo, fatto di immagini che sono diventate suggestioni alla base di queste tele, in cui ritroviamo la cruda pittura di Velasco che si confronta con nuove visioni di paesaggi tra onirico e reale. L’invenzione di una figuratività nuova e contemporanea che racconta realtà al limite dell’immaginario e del fantastico.

 

Il progetto di Foresta Rossa nasce nel 2012 con le installazioni sull’Isola Madre (Stresa) e all’Hotel Majestic (Verbania), è stato prolungato per un’altra stagione espositiva in risposta al gradimento e al successo registrato nel corso del 2012 e per esplicito volere della committenza.


Scarica il flyer della conferenza stampa


SCHEDA EVENTO
Velasco Vitali
Foresta Rossa. 416 città fantasma nel mondo
a cura di Luca Molinari e Francesco Clerici


Luogo
Triennale di Milano
Viale Alemagna 6


Periodo
dal 17 luglio al 1 settembre 2013


Orari
mar-dom | 10.30 – 20.30
gio | 10.30 – 23.00


Per ulteriori informazioni
www.triennale.org
www.velascovitali.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico