CHEAPDESIGN CONTEST

L’idea commerciale e culturale alla base della costruzione di questo concorso è quella di coinvolgere architetti, designer, creativi ed artisti di tutta Italia che vogliano cimentarsi con la progettazione di oggetti prodotti in piccole serie e a costo contenuto.
La produzione di oggetti di uso quotidiano, a basso costo ma ad alto valore aggiunto derivante dall’apporto tecnico, culturale e professionale dei partecipanti, sposa la volontà di definire ambiti di produzione e lavoro in contesti di risorse scarse o finite rendendo fruibile ad un pubblico il più vasto possibile la qualità intrinseca di un processo creativo e produttivo che valorizzi le persone e le idee e che non si concentri esclusivamente sul lusso come unico veicolo del “bello”.
La volontà è quella d’inserire all’interno di un nuovo format di locale di ritrovo anche un’area commerciale, che non entri in competizione diretta con negozi specializzati nei rispettivi settori ma che completi un’offerta di prodotti ad alto valore aggiunto anche nel servizio bar, ristorazione e nelle attività culturali e di espressione artistica che vi si svolgono.
Si vuole offrire a giovani progettisti la possibilità di emergere al di fuori dei circuiti occupati dalle grandi aziende, le quali sono solite fare riferimento a designer di fama consolidata.
Il concorso ha l’obbiettivo di proporre un design di alta qualità che si sviluppi entro canali innovativi, favorendo lo scambio culturale tra i soggetti coinvolti e alimentando il rapporto tra i processi creativi indipendenti e la piccola/media produzione.
L’attenzione ai costi di produzione è requisito fondamentale per rendere i prodotti fruibili ad un pubblico vasto pur mantenendo le caratteristiche intrinseche delle piccole serie: attenzione ai particolari, qualità e ricercatezza.

 

Tema
Per accedere al concorso i designer sono invitati a inviare progetti di opere di design inerenti le seguenti categorie:
product design: oggettistica | tecnologia | packaging
interior design: arredamento | decorazione | tessile| illuminazione

 

I progetti presentati dovranno avere un costo di produzione contenuto in una delle seguenti 3 fasce di budget: 15€ | 30€  |50€.
Si fa riferimento ai costi di produzione ad oggetto finito e privo del ricarico della rete commerciale.  La proposta che dovrà pervenire potrà tenere conto dell’esigenza di far produrre ad artigiani oppure essere autoprodotta.

 

Richiesta di progetti inediti
I progetti presentati devono essere originali e inediti, sviluppati espressamente per il concorso in oggetto. La non conformità a tali requisiti prevede l’esclusione dal concorso o, qualora la non conformità dovesse emergere successivamente, l’annullamento a insindacabile giudizio della commissione selezionatrice, dei riconoscimenti assegnati (con obbligo di restituzione di quanto percepito).

 

Ammissione al concorso
Il concorso è riservato a tutti i maggiori di 18 anni (nel caso di gruppo almeno uno dei componente deve essere maggiorenne): architetti, designer, creativi, artisti, studenti di scuole d’arte, di design e di comunicazione, Accademie, professionisti. Potranno partecipare anche dei gruppi di lavoro, specificando i dati anagrafici di un capogruppo. In caso di gruppi la registrazione deve essere eseguita dal capogruppo che indicherà i nomi dei componenti.

 

Modalità di selezione
Tra tutti i progetti iscritti la commissione selezionatrice selezionerà i 9 progetti che potranno accedere alla seconda fase, tre per categoria
Saranno privilegiati i progetti:
– con un approccio innovativo nell’uso dei materiali sia di recupero e di nuova generazione;
– a basso impatto ambientale.

 

Tempistiche
Consegna elaborati | prima selezione
Gli elaborati, corredati da schede informative allegate, dovranno essere inviati all’indirizzo e-mail circosforza@gmail.com inderogabilmente entro e non oltre le ore 12.00 del 30 agosto 2010

Scarica il bando completo del concorso

 

Per informazioni
Ciquattro srl
via F.lli Cairoli 4
40026 Imola, Bologna
Tel. +39 333 6617063
E-mail: circosforza@gmail.com

 

Nell’immagine, appendiabiti, designed by Antonello Fusè (www.resign.it)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico