Cerasa: per la sala da bagno, ispirazioni senza confini

Il bagno è una stanza complessa, molto articolata e indispensabile, una zona funzionale ed esteticamente confortante: questo il ragionamento dal quale è partita Cerasa. Grazie al contributo progettuale dell’architetto Paola Marella, l’azienda trevigiana ha ripensato alcune delle sue collezioni iconiche arricchendole di accessori e complementi necessari non solo a questo ambiente ma anche ad altri della casa.

L’ampio programma intuisce, da un lato, la necessità e la comodità dell’utente finale nel rivolgersi a un unico fornitore per avere un bagno completamente arredato, e, dall’altro, interpreta il bisogno di realizzare ambienti coordinati sia da un punto di vista stilistico sia materico.

Cerasa offre così la possibilità di implementare il piano del lavabo, il piatto doccia e la parete interna del box doccia nello stesso materiale e nella stessa finitura del mobile principale. A corredo sono proposte carte da parati vetrificate, asciugamani e tappeti, specchi, profumatori, candele e saponi, colonne a giorno, chiusure, soffioni e rubinetti, sanitari e vasche da bagno; tutti prodotti realizzati su disegno esclusivo di Cerasa e realizzati in partnership con importanti aziende del made in Italy.

Nel progetto sono inseriti anche i corpi illuminanti che necessitano di un approfondimento a parte. Le fonti luminose proposte da Cerasa sono frutto di una nuova riflessione sul concetto di illuminazione che vede la proposta di una piantana dotata di mensola portasciugamani, accessorio che perde se declinata nella versione per il living; sospensione con movimento sali-scendi che permette di gestire l’altezza della fonte luminosa grazie alla posizione del peso della carrucola, meccanismo a cui si ispira la luce; originali applique da posizionare a piacere lungo il perimetro dello specchio e la plafoniera per il soffitto o la parete laterale della stanza.

La forza di questo progetto total look, ampio, completo e polivalente, sta nella capacità dell’azienda di interpretare correttamente la trasformazione della stanza da bagno che da ambiente di servizio è ora diventata zona dedicata al wellness, lo spazio fisico che regala privati momenti di relax, proponendo una vera e propria “boutique del bagno”, come la chiama la stessa Paola Marella.

Le collezioni che Cerasa ha sottoposto a processo di rivisitazione e arricchite inserendo gli elementi sopra descritti sono: Ryo, dallo stile leggero e versatile, la modulare ed eclettica Joy e Play, giunta quest’anno alla sua massima espressione. Quest’ultima collezione annovera in sé l’espressione di più visioni stilistiche, da quella industriale di Urban Play a quella effimera di Decor Play, da quella pop di City Play a quella essenziale di Minimal Play. Tutte queste linee di prodotto portano la firma del duo Spessotto/Agnoletto, designer che da anni collaborano con l’azienda.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

CERASA S.P.A.

CERASA S.P.A.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico