Beni Culturali in 3D: visita il Quirinale senza andare a Roma

beni culturali quirinale 3d

L’evoluzione tecnologica investe anche il turismo e i beni culturali. È stato presentato a Roma, ed è ora disponibile gratuitamente online, il nuovo software Quirinale 3D VR (da Virtual Reality) per la navigazione virtuale del Palazzo del Quirinale, residenza del Presidente della Repubblica.

Il software è il risultato di un importante progetto che ha previsto la ricostruzione digitale delle stanze del Piano Nobile del Quirinale attraverso rilievi effettuati con laser scanner e fotocamere ad alta risoluzione e attraverso avanzate tecniche di computer grafica applicate ai dati rilevati. Questa prima versione, ora online, permette la navigazione di otto stanze, ma seguiranno poi degli aggiornamenti che consentiranno di visitare le altre stanze (in totale saranno 32) e introdurranno nuove funzionalità.

Leggi anche Heritage 3d, al Salone del Restauro il Progetto Inception

Quirinale 3D VR promette di offrire un’esperienza unica di navigazione immersiva, in cui il “visitatore” virtuale è libero di muoversi nei vari ambienti e di interagire con gli oggetti e le opere d’arte presenti. Naturalmente un software non potrà mai sostituire del tutto la reale visita di un ambiente, ma può fornire un altro tipo di esperienza.

Ogni ambiente, infatti, è stato ricostruito con precisione e accuratezza millimetrica, realizzando circa 780 scansioni laser, 120 mila fotogrammi e 15 terabyte di dati. Questo permette quindi di vedere da vicino particolari che a occhio nudo, durante una normale visita, non sarebbe possibile notare.

Come spiega Luca Curto, curatore scientifico del progetto, si sono superati “i limiti tradizionali delle ricostruzioni in realtà aumentata, dando al pubblico la possibilità di svolgere un tour immersivo, proprio come se si trovasse in quegli spazi, ma anche di poter vedere dettagli che sfuggirebbero normalmente all’occhio umano, come quelli degli stucchi e degli affreschi sui soffitti, ad un’altezza di 21 metri”.

Il progetto è stato realizzato dalla Digital Lighthouse S.r.l di Potenza, che lo ha poi donato al segretariato generale della Repubblica. Si tratta di un primato per l’Italia nell’utilizzo di tecnologie digitali per la fruizione di un palazzo istituzionale.

Clicca qui per avere più informazioni e scaricare gratuitamente il software.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico