Bangkok Artist Retreat Competition, i vincitori del concorso per un ostello-atelier

Bee Breeders ha rivelato i vincitori di Bangkok Artist Retreat competition di idee per rivitalizzare il centro commerciale Nightingale, importante edificio anni’60 di Bangkok, oggi in rovina.

Il concorso chiedeva di trasformare il Nightingale in un atelier-ostello per artisti con uno spazio espositivo annesso, alla ricerca di un’idea che potesse innescare la rigenerazione urbana della zona.

Il primo premio è stato assegnato a “Bangkok Retreat Artists” di Quyet Tien Ngo (Vietnam), uno dei pochi progetti a riutilizzare la facciata brutalista esistente, incorporando nuovi elementi. Il progetto si basa sulla sovrapposizione di una serie di moduli sfalsati in cui si alternano spazio pubblico e privato. Gli spazi pubblici sono contraddistinti da facciate a doppia altezza completamente trasparenti per permettere la luce naturale di entrare, mentre le aree private sono schermate da una facciata frangisole.

Il secondo premio è andato a “Archipaper“, di Pimnara Thunyathada, Boonvadee Laoticharoen (Thailandia), il cui concept enfatizza il processo artistico piuttosto che l’opera d’arte prodotta i sè: lunghi rotoli di carta schizzi di artisti si dipanano in tutto l’edificio organizzato secondo una  disposizione radiale a ricordare una bobina di carta srotolata.

Infine il terzo classificato è il progetto “Framework” di Win Rojanastien, Nuttapol Techopitch, Satavee Kijsanayotin (Thailandia).

L’idea è di “svuotare” l’edificio lasciandone il più possibile aperti gli spazi in modo che siano gli artisti stessi a definirne l’uso, senza una rigida gerarchia preimpostata.

a cura di Simona Ferrioli

Per ulteriori informazioni
bangkokartistsretreat.beebreeders.com

Nell’immagine di apertura, Framework, progetto terzo classificato. © Bee Breeders

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico