Autoproduzione creativa, al via Open Design Italia 2015

È online il bando di concorso per partecipare alla quinta edizione di Open Design Italia, la manifestazione che permette a designer, artigiani, stilisti, artisti e maker di mostrare e vendere le proprie opere senza intermediazione.
L’edizione 2015 si concentrerà sui servizi: lezioni di formazione e incontri business to business con professionisti di settore per arricchire la propria idea d’impresa. L’evento si terrà presso la Fiera di Trento, dal 29 al 31 maggio 2015.

 

Nato nel 2010, Open Design Italia esplora in maniera inedita il panorama nazionale ed internazionale dell’autoproduzione: una modalità di fare design in cui l’attività creativa è direttamente collegata a quella produttiva.
Si rivolge a un preciso filone progettuale e a creativi che partecipano con progetti in cui la definizione della filiera produttiva e distributiva è risolta, o per lo meno ipotizzata, nelle sue parti.
La manifestazione si pone come partner privilegiato nella promozione della collaborazione tra progettisti, imprese e artigiani del territorio, creando reti tra gli attori della filiera e stimolando la sostenibilità del ciclo produttivo.

 

La partecipazione al concorso è gratuita e può essere individuale o di gruppo. Per iscriversi è obbligatorio compilare il form di iscrizione sul sito www.opendesignitalia.net che consente di accedere all’area riservata in cui caricare gli elaborati richiesti.
Termine dell’iscrizione al concorso è il 23 febbraio 2015 alle ore 18.00.

 

I progetti candidati sono scelti in base a originalità e innovazione tipologica, funzionalità tecnica ed estetica e vendibilità sul mercato. Poiché è obiettivo di Open Design Italia facilitare le reti di imprese e la filiera corta, particolare attenzione sarà dedicata a quei progetti che evidenziano un legame con il territorio, sinergie con le realtà produttive locali e sostenibilità della filiera produttiva. Ai candidati è infatti richiesto di redigere la “Carta di identità” del progetto per mettere in evidenza la rete di fornitori e le geografie progettuali.

 

I Premi di Open Design Italia 2015
Premio Open Design Italia: consente al vincitore di avere accesso ai canali di promozione di Open Design Italia, nazionali e internazionali, e un pacchetto di servizi di consulenza gratuita negli ambiti del web marketing e comunicazione, tutela proprietà intellettuale, retail online, fotografia e immagine coordinata.
Premio Speciale DE.MO. 2014 ‐ sostegno al nuovo design per art shop e bookshop e alla mobilità internazionale dei giovani artisti italiani: a cura di MiBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, GAI ‐ Associazione Circuito Giovani Artisti Italiani e Comune di Modena: il premio si prefigge di selezionare un giovane designer di non oltre 35 anni di età, per sostenere la sua partecipazione a un evento internazionale sull’autoproduzione.
Premio Prezi: il designer vincitore sarà affiancato da un grafico di Prezi che lo aiuterà a creare una presentazione personalizzata per promuovere i propri prodotti e la propria attività. Il risultato della collaborazione tra il designer e il grafico diverrà uno degli esempi pubblicati sul sito di Prezi.com.
Premio Living: pubblicazione del progetto vincitore sulla prestigiosa rivista stampata Living e sul portale web www.living.corriere.it e un abbonamento annuale alla rivista digitale Living.

 

Inoltre, l’Ambasciata e il Consolato Generale dei Paesi Bassi in Italia selezionerà tra gli inscritti al concorso tre designer residenti in Olanda a cui offrirà uno spazio espositivo gratuito cadauno durante i tre giorni di Open Design Italia 2015; il MUSE Museo delle Scienze di Trento selezionerà tra gli iscritti al concorso due maker (designer che utilizzano nei progetti tecniche di fabbricazione digitale) a cui offrirà uno spazio espositivo gratuito cadauno durante i tre giorni di Open Design Italia 2015.

 

Per ulteriori informazioni
opendesignitalia.net

 

Nell’immagine, Kaustav Majumdar, vincitore del Premio Prezi a Open Design Italia 2013 per la sua collezione ecosostenibile che ricicla totalmente oggetti dismessi rivestendo vecchi arredi con tessuti di scarto

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico