Arte e colore per un interior design a Trento firmato fratelli Baldessari

Il progetto di ristrutturazione nel centro storico di Trento firmato da fratelli Baldessari trasforma un appartamento sito al piano nobile di un palazzo settecentesco sviluppando l’idea della coesistenza degli opposti: al rigore di boiserie e pavimenti si oppongono opere d’arte dal barocco al contemporaneo, alla solarità delle zone giorno risponde la severità degli spazi privati. Il gioco in cui i progettisti coinvolgono l’osservatore è nell’attraversamento continuo di  atmosfere diverse, all’interno dello stesso “paesaggio”.


L’uso del legno diventa filo conduttore del progetto dell’abitazione di proprietà di un collezionista d’arte, in cui era previsto il posizionamento di molte opere d’arte di autori contemporanei e arredi d’antiquariato, oltre ai contemporanei e più funzionali elementi d’arredo.

 

Abbiamo usato larghe doghe di frassino spazzolato, trattato  in color ‘saio’ testa di moro, per pavimenti e boiserie” spiega Michela Baldessari. “L’impatto visivo di questo materiale ha creato quell’atmosfera minimale e quasi medatitiva che secondo noi poteva mettere in risalto, in modo funzionale ma anche con una certa ironia, le caratteristiche delle opere, degli arredi e la stessa calorosa convivialità dei padroni di casa“.

 

Anche la suddivisione degli spazi è stata sviluppata su un doppio canone estetico: un’apertura solare e priva di simmetrie per l’area living e pranzo, in contrapposizione all’austera suddivisione dell’area notte e studio.
Il grande living, cromaticamente luminoso, trova da un lato un’ampia apertura, quasi un’estensione, nel terrazzo di circa 100 mq e, sulla parete opposta il passaggio diretto alla cucina.
L’accesso all’area notte ha invece un carattere discreto e meditativo, con un corridoio la cui boiserie azzera ogni “segno” integrando armadi, porte e anche le maniglie fresate nello spessore del battente. Dal corridoio così “francescanamente” definito si accede alle stanze dei tre figli e alla stanza dei genitori, con ampio bagno padronale.


Michela e Paolo Baldessari sperimentano il lavoro e il multilinguismo dell’architettura fin da giovani, nello studio fondato dal padre Giulio (nel 1950) e attraverso i lavori dello zio Luciano Baldessari,  figura di spicco nell’architettura e nel design del ‘900 italiano. Dall’interior all’architettura industriale, nei loro progetti si trovano numerose tracce e rimandi ad altri mondi, connessioni sottili che i due progettisti spiegano in questo modo.
Nel 1980 Michela Baldessari si è diplomata allo IED design di Milano mentre Paolo si è laureato alla facoltà di Architettura di Venezia. Dopo un’iniziale separazione dei loro percorsi i Baldessari hanno dato vita ad un sodalizio professionale integrale e oggi lavorano insieme, su ogni tipologia di progetto. Il design è parte un lavoro quotidiano per i fratelli Baldessari che, per gran parte dei loro progetti di interior disegnano anche arredi su misura, nel senso dimensionale ed espressivo del termine
.


SCHEDA PROGETTO
Ristrutturazione nel centro storico di Trento


Localizzazione
Trento

 

Committente
Privato


Design
Baldessari e Baldessari architetti e designers


Superficie totale
200mq + 100mq terrazza


Anno
2011


Per ulteriori informazioni
Baldessari e Baldessari | Rovereto – Milano
E-mail: info@baldessariebaldessari.it 
www.baldessariebaldessari.it


Nell’immagine di apertura, vista dell’intervento di interior design dei fratelli Baldessari nel centro storico di Trento. Foto © Matteo Piazza

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico