ARCHMARATHON 2016: Scopri i 12 progetti vincitori

ARCHMARATHON 2016 Awards

ARCHMARATHON 2016 si è tenuta a Milano dal 13 al 15 maggio 2016 presso lo Studio 90, all’interno del quartiere degli studi televisivi “East End Studios”. La prima edizione di ARCHMARATHON risale a soli due anni fa, sempre a Milano, ma la “maratona di architettura” si è già affermata come una delle maggiori piattaforme di dialogo tra attori diversi attivi nel campo dell’architettura e delle costruzioni. Infatti, le 1800 presenze della prima edizione sono diventate 8000 l’anno successivo, nella Special Edition 2015 tenutasi a Beirut.

ARCHMARATHON è strutturata come un’intensa tre giorni non stop, il cui obiettivo principale è quello di promuovere lo scambio internazionale di idee, conoscenze e relazioni. L’edizione 2016 ha riunito 42 studi di progettazione provenienti da 20 Paesi diversi, selezionati da una giuria internazionale composta da critici dell’architettura, giornalisti e curatori, e presieduta da Luca Molinari. Come tutti gli anni, la giuria ha volontariamente selezionato un mix di studi affermati e studi più giovani ma altamente promettenti, in modo da garantire uno scambio più ricco e costruttivo.

Durante le intense giornate di ARCHMARATHON 2016, gli studi selezionati hanno presentato i propri “flagship projects”, progetti accuratamente scelti tra i più rilevanti del panorama dell’architettura mondiale e realizzati a partire dal 2014. Gli studi sono stati affiancati dagli “ArchAngels”, studenti di architettura e design preselezionati dall’organizzazione, che hanno assistito i partecipanti nella gestione del calendario degli incontri e di ogni altra esigenza logistica.

I premi assegnati dalla giuria sono 12. Oltre all’”Overall Winner”, il miglior progetto in assoluto, e al “Crowd Award”, destinato al progetto più votato in  rete, 10 premi sono assegnati al progetto migliore di ognuna delle categorie stabilite dall’organizzazione: Arts & Culture, Education Buildings, Religious Buildings, Workspaces, Hotel & Leisure, Private Housing, Mixed Tenure Housing & Buildings,Retrofitting & Refurbishment, Urban Design & Public Spaces e Transport. Scopriamoli nel dettaglio.

  • Overall Winner: Vector Architects (Pechino), Seashore Library
  • Arts & Culture: Francisco Mangado & Asociados, Fine Arts Museum of Asturias
  • Education Buildings: Perkins+Will, Case Western Reserve University, Tinkham Veale University Center
  • Hotel & Leisure: Park Associati (l’unico studio italiano premiato degli 8 in lizza), Princeless Milano
  • Mixed Tenure Housing & Buildings: Urko Sánchez Architects, SOS Children’s Village
  • Private Housing: a21 studio, Saigon house
  • Religious Buildings: Espen Surnevik, Våler Church
  • Retrofitting & Refurbishment: People’s Architecture Office, Courtyard House Plugin
  • Transport: ZUS Architects, Luchtsingel pedestrian bridge
  • Urban Design & Public Spaces: Knight Architects, Merchant Square Bridge
  • Workspaces: 00 Architecture, The Foundry Social Justice Center
  • Crowd Award: Díaz y Díaz Arquitectos, Maternity and Oncologic Parking

 

Per approfondire leggi anche ARCHMARATHON 2016: Focus sul Vincitore Assoluto

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico