Architettura vivente, a Milano il progetto espositivo di Tomás Saraceno

Fino al 3 febbraio 2013 HangarBicocca a Milano presenta On Space Time Foam, un grande progetto espositivo di Tomás Saraceno, artista visionario conosciuto per le sue sorprendenti strutture che coinvolgono il pubblico in esperienze spaziali ed emozionali straordinarie. L’intervento monumentale per HangarBicocca è costituito da una superficie trasparente accessibile ai visitatori, sospesa a 20 metri di altezza, dell’ampiezza di 400 metri quadrati su tre strati, per un totale di 1.200 metri quadrati. Un lavoro di creatività e ricerca scientifica reso possibile, con il sostegno di Pirelli, dall’interazione di competenze e esperienze nei campi più diversi del sapere.


On Space Time Foam è una struttura formata da tre livelli di membrana sottile e trasparente innalzata e incastonata sulle pareti del “Cubo” di HangarBicocca per un’estensione di 400 metri quadrati. L’ampia pellicola morbida e fluttuante accoglie i visitatori che si trovano a muoversi a mezz’aria, librandosi tra il pavimento e il soffitto, tra la terra e il cielo: portando chi la fruisce alla perdita delle coordinate spaziali.
On Space Time Foam trasforma l’architettura in un organismo vivente che respira grazie ai movimenti di chi la attraversa, rendendo visibili le infinite relazioni che ci legano allo spazio. Come spiega l’artista, “le membrane sono costantemente modificate dal clima e più semplicemente dai movimenti delle persone. Ogni passo, ogni respiro modifica l’intero spazio: una metafora di come le nostre interrelazioni condizionino la terra e altri possibili universi”.


L’installazione si pone come un lavoro centrale nel percorso di sperimentazione di Saraceno, primo artista a essere invitato per il nuovo progetto di residenza del Center for Art, Science & Technology (CAST),del prestigioso Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Cambridge, MA. La sua residenza al MIT sarà finalizzata a sviluppare i lavori della serie Cloud City. In particolare, il progetto creato per HangarBicocca, diventerà una biosfera fluttuante da posizionare tra le isole Maldive, resa abitabile da pannelli solari e da un sistema per desalinizzare l’acqua marina.


On Space Time Foam, che ha richiesto mesi di progettazione ingegneristica e test statici, rappresenta un importante momento nel processo di studio e sperimentazione dell’opera di Tomás Saraceno, sempre in bilico tra ricerca dell’impossibile e rigore scientifico. L’installazione è infatti realizzata grazie alla collaborazione tra un team di ingegneri e Lindstrand Technologies, azienda leader nella ricerca e nella produzione di prodotti e materiali aerostatici, di mongolfiere e di veicoli spaziali creati anche per l’European Space Agency (ESA). L’opera in HangarBicocca è la concretizzazione di un sogno utopico, quello del volo e della leggerezza al di là dei vincoli della fisica attraverso una nuova sperimentazione di materiali e tecniche.
Frutto della visionarietà dell’artista-architetto, di elaborati studi scientifici e di sinergie tra competenze e esperienze differenti, il progetto è stato reso possibile grazie al sostegno di Pirelli, che sulla costante dialettica tra rigore della ricerca tecnologica e capacità di guardare agli scenari del futuro, ha costruito la sua storia d’impresa sempre aperta al nuovo.

 

L’installazione rientra nella ricerca che da anni Saraceno porta avanti sulla creazione di sistemi volanti, come ad esempio piattaforme capaci di cambiare forma e di mutare grazie all’interazione del pubblico. Nei suoi lavori il contesto strutturale, le forme ambientali e i materiali innovativi si fondono per dare vita a progetti dalla forte carica ideale che abbattono qualsiasi barriera disciplinare e che focalizzano l’attenzione sulla poetica dello spazio e sulle dinamiche sociali. Cloudy City e Air-Port-City sono progetti in progress, sistemi di opere che nel loro insieme costituiscono una riflessione articolata su grandi temi del presente come la necessità di concepire nuovi stili di vita, nuove modalità di viaggiare e di comunicare, soluzioni ecosostenibili per la creazione di architetture non omologate, nuove relazioni interpersonali e, in ultima istanza, nuove forme di libertà.


SCHEDA EVENTO
Tomás Saraceno
On Space Time Foam

 

a cura di Andrea Lissoni


Luogo
HangarBicocca
via Chiese 2 Milano


Periodo mostra
26 ottobre 2012 – 3 febbraio 2013


Orari
gio-dom | dalle 11.00 alle 23.00
ingresso gratuito
Accesso opera visitabile dal piano terra. L’accesso ai piani superiori è consentito solo ai maggiorenni su prenotazione in loco


Per ulteriori informazioni
Tel: 02.6611.1573
E-mail: info@hangarbicocca.org
www.hangarbicocca.org

 

Nell’immagine di apertura, Tomás Saraceno, On Space Time Foam, 2012. Vista dell’installazione in HangarBicocca. Foto di Alessandro Coco. Courtesy Fondazione HangarBicocca, Milano

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico