Architettura verticale e paesaggio urbano, Londra riflette sul proprio futuro

La capitale britannica è stata recentemente al centro dell’acceso dibattito The London Skyline Debate, promosso dalla testata Observer per attirare l’attenzione sul crescente numero di grattacieli recentemente realizzati nel centro di Londra, si pensi al notissimo Gerkin di Norman Foster o al più recente Shard di Renzo Piano.

 

Secondo il New London Architecture (NLA), nell’immediato futuro di Londra vi saranno 200 nuovi grattacieli di almeno 20 piani, alcuni dei quali sono già in costruzione o semplicemente in corso di progettazione, un numero che per una città dalla tradizione prettamente orizzontale sembra essere preoccupante.
Al tema si sono dedicate alcune delle figure britanniche più influenti nel campo della cultura, della politica e del mondo accademico che hanno lanciato una campagna per salvare lo skyline di Londra, tra i firmatari vi sono lo scultore Sir Antony Gormley, il filosofo Alain de Botton, l’autore Alan Bennett, l’architetto Alison Brooks, lo scultore Sir Anish Kapoor.


La campagna ha ottenuto il sostegno del critico di architettura dell’Observer, Rowan Moore che ha dichiarato: “È scioccante come in questa grande città sia stato attuato un tale cambiamento con così poco coinvolgimento dell’opinione pubblica e con così poco dibattito. È sorprendente quanto vi sia mancanza di visione da parte dei leader politici: questi grattacieli non rispondono alle esigenze abitative della città, ma traducono semplicemente una bolla di investimenti internazionali sugli immobili residenziali di cui Londra è bersaglio. Un fenomeno finanziario, a breve termine, che cambierà lo skyline della città per sempre”.


a cura di Simona Ferrioli


Per ulteriori informazioni
www.theguardian.com

 

Nell’immagine di apertura vista di The Shard. © the shard.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico