Architettura, Studio 5+1AA selezionato per presentare il progetto della nuova stazione di Susa

Di centosettanta candidature internazionali, la società Ltf, che si occupa della parte comune italofrancese del progetto ferroviario Torino Lione, ha selezionato i cinque studi di architettura che entro l’estate 2012 dovranno presentare il progetto per la nuova stazione di Susa: 5+1AA Alfonso Femia Gianluca Peluffo, Kengo Kuma & Associates, Foster+Partners, Dietmar Feichtinger Architects, Enric Miralles-Benedetta Tagliabue.

 

La società italiana di ingegneria 5+1AA Srl ha proposto la propria candidatura come mandante associato insieme al capogruppo mandatario tedesco Gmp Architekten, firma internazionale di architettura e infrastrutture. Gli architetti Alfonso Femia e Gianluca Peluffo hanno di recente preso parte a grandi progetti internazionali come la partecipazione alla progettazione del Waterfront di Tangeri, i Docks di Marsiglia e la selezione per il progetto di recupero delle Poste du Louvre a Parigi.

 

In Italia, hanno appena concluso i lavori della sede dell’Agenzia Spaziale Italiana a Roma. Il progetto della nuova stazione di confine, si estenderà su una superficie complessiva di 100 mila metri quadrati, di cui 6 mila di edificio sviluppati su due livelli. Oltre alla parte ferroviaria, vi saranno aree commerciali, di servizio e parcheggi, per un investimento totale di 48,3 milioni di euro. L’idea del progetto che verrà sviluppato tiene in considerazione i delicati aspetti legati al territorio che da anni movimentano la zona. Vi è, quindi, la volontà di creare una stazione che anticipi la città, che interagisca con il contesto ambientale e sociale e che racconti il paesaggio.
Sarà una stazione che esprime l’idea del viaggio e dell’incontro e scambio tra Italia e Francia.

 

Nell’immagine di apertura 5+1AA Studio di Architettura: Alfonso Femia e Gianluca Peluffo

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico