Architettura strutturale, Pier Luigi Nervi in un libro di inediti

Pier Luigi Nervi e l’architettura strutturale, a cura di Francesca Romana Castelli e Anna Irene Del Monaco, Edilstampa srl editore, Roma 2011, è nato con lo scopo di divulgare documenti e materiali scientifici inediti o poco noti che riguardano la figura e le opere di Pier Luigi Nervi, prodotti in occasione di due distinte iniziative promosse dal Dipartimento di Architettura e Progetto DiAP della Sapienza a circa un decennio di distanza l’una dall’altra:

 

la ricerca Bellezza è Verità. L’insegnamento di Pier Luigi Nervi nella Facoltà di Architettura della Sapienza (1948-1962) sviluppata costruendo una serie di interviste ad un gruppo di architetti di notevole rilievo professionale e accademico che sono stati studenti di Nervi negli anni compresi fra il 1948 e il 1962, condotte da Lucio Barbera con Luisa Anversa, Carlo Aymonino, Mario Manieri Elia, Paolo Marconi, Paolo Portoghesi, Robert Einaudi, Ettore Masi, Vieri Quilici e Tommaso Valle;
– il Convegno di Studio Pier Luigi Nervi, organizzato nel novembre del 1999 da Lucio Valerio Barbera, Paolo Desideri, Piero Ostilio Rossi, Giorgio Muratore per il Dipartimento di Progettazione architettonica e urbana della Sapienza, con i contributi di Antonio Michetti, Massimo Majowiecki, Guy Nordenson, Giuseppe Rega, Mario Desideri, Gabriele Del Mese, Romano Paoletti, Francesco Cellini, Eduardo Vittoria e Maurizio Cagnoni, coordinati da Paola Coppola Pignatelli e Sergio Lenci.

 

Francesca Romana Castelli si è laureata in Architettura all’Università di Roma La Sapienza nel 1990. È stata libera professionista dal 1990 al 2004 nel campo della progettazione architettonica e urbanistica per committenti privati e pubblici prevalentemente per interventi di recupero e riqualificazione urbana; a Roma ha realizzato con altri autori il progetto di Piazza Càstano a Tor Bella Monaca. Dal 2004 lavora presso il Dipartimento di Architettura e Progetto DIAP come responsabile del QART Laboratorio per lo studio di Roma contemporanea. Ha partecipato alla stesura della Carta per la Qualità della città contemporanea nell’ambito degli studi di settore del nuovo Piano Regolatore di Roma. Dal 1991 svolge attività didattica nel Corso in Architettura Quinquennale UE come docente a contratto e poi tutor in corsi e seminari di laurea e per il Dottorato in Architettura – Teorie e Progetto. Nell’ambito della sua attività di ricerca ha partecipato a studi di carattere storico critico e progettuale, pubblicando saggi sull’architettura di Roma moderna e contemporanea e organizzando diverse mostre e convegni.

 

Anna Irene Del Monaco (1977) si è laureata in Architettura all’Università di Roma La Sapienza nel 2000; è Dottore di Ricerca in Composizione Architettonica. Teorie dell’Architettura nel 2006 e ricercatore universitario presso la Facoltà di Architettura della Sapienza dal dicembre 2008. È stata Visiting Scholar presso la Columbia University di New York (2003), presso la Tsinghua University di Beijing (2004) e selezionata per il Visiting Teching Programme dell’Architectural Association, UK (2008). Ha pubblicato saggi e articoli sull’architettura e la metropoli contemporanea, con speciale riguardo per l’architettura urbana del subcontinente cinese e africano (Sudan, Khartoum), sulla forma urbana e l’housing sociale. Ha conseguito premi in concorsi di progettazione (Europan 9; Premio Giovani Accademia di S. Luca 2006); ha co-progettato una residenza unifamiliare costruita ad Atlantic City con lo studio Leopoldo Rosati di New York. Ha progettato un insediamento residenziale in area turistica in Puglia completato nel 2008. Insegna Progettazione Architettonica e Urbana presso la Facoltà di Architettura della Sapienza. Afferisce al Dipartimento di Architettura e Progetto DIAP.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico