Architettura sostenibile, il progetto Ecopolis Plaza a Madrid

Il progetto “Ecopolis Plaza” realizzato dallo studio Ecosistema Urbano ha come obiettivo l’introduzione dell’idea di sostenibilità nella vita di tutti i giorni, riducendo il consumo di energia attraverso i mezzi della progettazione, ma anche accrescendo la consapevolezza degli individui riguardo le proprie abitudini di consumo. Ecosistema Urbano crede che progetti come “Ecopolis Plaza” siano un importante strumento didattico per educare alla sostenibilità i bambini, che di conseguenza diventeranno adulti responsabili.

 

Le tecnologie adottate aiutano a ridurre i consumi sia di energia che di risorse naturali. La simulazione energetica completa, sviluppata dalla Engineering School of Seville, è stata lo strumento chiave per comprendere il comportamento dell’edificio e per adattarlo al budget di costruzione disponibile. Un’area importante di edifici parzialmente interrati, che sfruttano l’inerzia termica del terreno, e una grande facciata vetrata rivolta a sud, sono le scelte basilari che hanno determinato la relazione tra l’edificio e il suo contesto. Uno strato di tessuto bioclimatico sovrapposto a una struttura leggera di acciaio (parzialmente apribile e la cui apertura è connessa alla posizione del sole tramite appositi sensori) fa da superficie di scambio tra interno ed esterno, sfumando i confini tra spazio pubblico e privato ed estendendo il comfort interno verso lo spazio pubblico.

 

L’edificio estende i suoi limiti nella piazza e diventa trasparente al pubblico. Il sistema di depurazione degli scarichi, basato su processi biologici, termina in una laguna dove tutte le acque reflue degli edifici vengono naturalmente purificate da piante macrofite. Le acque purificate saranno poi conservate sotto terra in un serbatoio di ghiaia, per poi essere riutilizzate per l’irrigazione della piazza. In questo modo, il paesaggio artificiale favorisce la ricreazione di un ecosistema ambientale simile agli argini di un fiume. Il tutto è circondato da una topografia artificiale che fa da confine e filtro protettivo rispetto all’aggressivo ambiente industriale. Il progetto Ecopolis Plaza risponde ai requisiti del più alto marchio (grado A) di qualità ecologica riconosciuto dalla legge spagnola.
Il progetto è riuscito ad attuare una radicale economia di mezzi pur collocandosi nel campo dell’architettura sostenibile, dove di solito l’efficienza è invece sinonimo di alte spese di costruzione. Pur trattandosi di un progetto ad alta qualità ecologica, il costo al metro quadro è inferiore del 35% rispetto a un edificio convenzionale.

 

Ecopolis Plaza è tra i progetti partecipanti all’ottava edizione del Premio Internazionale Architettura Sostenibile, la cui cerimonia di premiazione si è tenuta lo scorso 6 giugno a Ferrara.

 

SCHEDA PROGETTO

 

Ecopolis Plaza

 

Localizzazione
Rivas Vaciamadrid, Madrid, Spagna

 

Committente
Municipalità di Rivas Vaciamadrid
Agencia Local de la Energía Rivas Vaciamadrid

 

Progettisti
Ecosistema Urbano

 

Gruppo di progettazione
Belinda Tato, José Luis Vallejo, Michael Moradiellos, Domenico di Siena, Jaime Eizaguirre, Luisa Zancada, Ion Cuervas-Mons, Benjamín Castro, Masatoshi Oka, Johannes Kettler, Javier de Paz, Julia Casado, Álvaro Ferrer, Emilio García, Andrea Franceschi, Ioannes Busca, Pau Munar, Ignacio Cabezas

 

Superfici
costruita 3.000 mq
spazio pubblico: 7.500 mq

 

Costo al mq
700 €/mq

 

Ecosistema Urbano è uno studio internazionale la cui attività si caratterizza per una visione innovativa della città come fenomeno complesso che coinvolge i campi dell’architettura, dell’urbanistica, dell’ingegneria e della sociologia. La nozione centrale del lavoro dello studio è qualcosa che loro stessi hanno definito “sostenibilità urbana creativa”, un concetto fondamentale da cui partire per reagire alla situazione contemporanea delle città attraverso innovazione, creatività e soprattutto azione. I membri dello studio tengono conferenze, attività didattiche come professori invitati o come direttori di workshop nelle più prestigiose istituzioni di tutto il mondo (Harvard, Yale, UCLA, Cornell, Università Iberoamericana, RIBA, Copenhagen, Monaco, Parigi, Milano, Shanghai …), e sono coinvolti nell’organizzazione di azioni urbane a scala locale e micro-locale in diverse città d’Europa, d’America e Asia.
I lavori dello studio sono stati premiati a livello nazionale e internazionale, con riconoscimenti come il Premio Europeo della Fondazione Holcim (2005/2006), la nomina per il premio Mies van der Rohe “Architetto Europeo Emergente”; lo studio ha ricevuto il premio Ar Award a Londra (2007), il primo premio Next Generation Award dalla Arquia Próxima Foundation (2008); dopo essere stato nominato come finalista mondiale, ha ricevuto il Silver Award Europe della fondazione Holcim Foundation for Sustainable Construction (2009).
www.ecosistemaurbano.com

 

Nell’immagine di apertura, vista esterna della scuola per l’infanzia e dello spazio pubblico circostante. © Ecosistema Urbano

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico