Architettura sostenibile, il progetto di DAP studio per il Centro Civico di Ranica

È il Centro Civico Roberto Gritti a Ranica, Bergamo, di DAP studio il progetto vincitore della Medaglia d’Argento, ex aequo con la Scuola di cucina in un antico macello a Siviglia di SOL89, alla X Edizione del Premio Internazionale Architettura Sostenibile, categoria Opere Realizzate, la cui cerimonia di premiazione si è tenuta lo scorso 18 giugno presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara.

 

L’edificio rappresenta, per la pluralità di funzioni pubbliche in esso ospitate (biblioteca, auditorium, asilo, scuola di danza e teatro) e per la localizzazione strategica fra centro storico e aree di espansione, un nuovo importante catalizzatore urbano.
La distribuzione degli spazi interni, articolati in due volumi posti uno sopra l’altro, viene risolta con razionalità in base alle diverse esigenze del programma funzionale, anche attraverso l’inserimento di alcune corti interne fondamentali inoltre per l’illuminazione naturale degli ambienti e per la creazione di un’adeguata ventilazione naturale.
All’estrema articolazione interna degli spazi, i progettisti contrappongono una volumetria esterna unificante e sospesa dal forte impatto visivo, che riporta l’intervento ad un interessante rapporto di scala con il contesto urbano.
Tale risultato viene raggiunto attraverso un involucro continuo traslucido e cangiante che unifica tutti i volumi del piano superiore lasciando invece permeabili alla vista i locali e le attività disposte al piano terreno.
Gli spazi aperti inclusi nel perimetro fungono da filtro e cerniera con la città e relazionano la scala urbana con quella architettonica. La morfologia e le articolazioni dei volumi risolvono quindi gli aspetti architettonici e di rapporto col contesto, ma al contempo forniscono una soluzione passiva per il controllo del microclima dell’edificio.

 

Dal punto di vista bioclimatico il progetto si basa su componenti e soluzioni low tech caratterizzati da bassi costi di realizzazione e gestione. L’utilizzo preferenziale di soluzioni passive ha avuto un importante impatto sia sulla progettazione architettonica, per quanto riguarda la morfologia e l’articolazione dei volumi, che nella scelta dei materiali.
D’estate le aperture superiori facilitano il naturale raffrescamento della biblioteca, organizzata con spazi a doppia altezza.
L’involucro è stato progettato con le seguenti caratteristiche:
– vetri ad alta resistenza termica e grandi aperture sul lato sud;
– sistemi di schermatura realizzati in pannelli di policarbonato;
– facciate ventilate in policarbonato;
– eliminazione dei ponti termici e inserimento di pannelli isolanti.

 

Le elevate proprietà termiche dell’involucro, combinate con l’impiego di impianti ad alto rendimento in parte alimentati da fonti rinnovabili, definiscono elevati standard di efficienza e autonomia energetica.


SCHEDA PROGETTO
Centro Civico Roberto Gritti


Committente
Comune di Ranica


Localizzazione
Ranica, Bergamo


Progettisti
DAP studio (Elena Sacco, Paolo Danelli) + Paola Giaconia


Cronologia
Progetto: 2006
Realizzazione: 2010


Per ulteriori informazioni
www.dapstudio.com

 

Nell’immagine di apertura, Centro Civico Roberto Gritti, DAP studio, vista di una delle corti interne

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico