Architettura sostenibile a zero emissioni, iCon Innovation Centre di Consarcs Architects

Consarcs Architects ha vinto il bando per la progettazione di iCon Innovation Centre a Daventry con una stimolante proposta per la realizzazione di un edificio che, oltre a incorporare i più elevati standard estetici e di design “human-friendly”, offra un elevato livello di sostenibilità. L’edificio – con una superficie di 4000 metri quadrati – è stato progettato per raggiungere il livello d’eccellenza BREEAM (BRE Environmental Assessment Method ovvero “metodologia di valutazione ambientale del BRE” che stabilisce lo standard di bioedilizia di più alta qualità in Inghilterra) e utilizza meno di 15 kg di biossido di carbonio al metro quadrato all’anno, dimostrando la possibilità di ottenere strutture a zero emissioni di anidride carbonica grazie a un design e tecniche costruttive ecosostenibili, e all’integrazione di tecnologie di energia rinnovabile.

 

Il complesso edilizio ha una struttura e una facciata interattiva realizzate con legno proveniente da risorse rinnovabili, mentre l’atrio è rivestito con uno strato di EFTE (Etilene Tetrafluoro Etilene). Per ovviare all’eventuale problema della bassa inerzia termica e di eccessivi aumenti di calore causati da una mancanza di massa termica, che può subentrare negli edifici con strutture leggere, Consarc ha adottato la soluzione ideata da DuPont Building Innovations. DuPont™ Energain® è un avanzato sistema a cambiamento di fase che sfrutta un composto ad alte prestazioni – e un utile modello di calcolo – per risolvere questi problemi. Il sistema è fornito sotto forma di pannelli di 1 x 1,2 metri e uno spessore di 5,26 millimetri che possono essere montati dietro i pannelli di cartongesso nelle pareti o al di sopra dei pannelli nei soffitti. I tempi di costruzione, il consumo di energia (sia sul cantiere che durante il trasporto) e il peso dei carichi vengono notevolmente ridotti utilizzando soluzione. Il sistema assorbe il calore ambientale quando la temperatura di una stanza aumenta (attorno ai 22 gradi C), immagazzinandolo fino al momento in cui la temperatura scende di nuovo (intorno ai 18 gradi C), e poi rilasciandolo nell’ambiente interno. In strutture ventilate questo può significare una grande differenza nel comfort e nella scelta dei metodi e materiali costruttivi. In edifici con un sistema di climatizzazione, può ridurre i costi in media del 35 percento e contribuire a ridurre le spese di riscaldamento fino al 15 percento in inverno.
Per la sede di iCon sono stati utilizzati 475 metri quadrati di DuPont™ Energain®, installati in una serie di stanze ad altezza solaio. L’intento è stato quello di misurare l’efficacia di questo materiale paragonando i cambiamenti di temperatura con quelli di stanze analoghe sprovviste dei pannelli.

 

Consarc ha vinto l’appalto milionario partecipando a una competizione internazionale organizzata da RIBA (Royal Institute of British Architects) nel 2008. Le direttive per questo progetto, che doveva ospitare il Sustainable Construction Innovation Network (iNet) includevano cinque requisiti essenziali:
– fornire un ambiente di sostegno per le piccole imprese operanti nel settore delle innovazioni in ambito edilizio, a fianco di uno spazio che può essere utilizzato anche dalla comunità locale;
– considerarlo il punto di partenza per lo sviluppo di un programma sociale ed economico su scala più larga per la riqualificazione del canale e del bacino nell’area di Daventry;
– raggiungere le prestazioni di sostenibilità ambientale indicate dalla certificazione di eccellenza BREEAM;
ridurre il consumo di anidride carbonica a un massimo di 15 kg all’anno;
– sostenere e realizzare questi obiettivi tramite il monitoraggio attivo della struttura in uso.

 

Il nuovo polo per l’innovazione con l’edificio adibito a uffici a Daventry include 54 “incubatori di impresa” per le start-up, uno spazio pubblico per mostre e fiere, sale conferenze e bar. Il cuore del progetto è una sensazionale strada espositiva realizzata con una copertura in EFTE. “La Strada” è un open-space nel centro dell’edificio, di un’altezza pari a tre piani, che offre uno spazio espositivo per tutte le piccole aziende che vogliono mettere in mostra prodotti e soluzioni. Quest’area unisce gli uffici al centro espositivo e alle sale conferenze.
La facciata che dà su “La Strada”, permette potenzialmente l’esposizione di prodotti e soluzioni entro i confini degli uffici e ogni piano del complesso ha una sezione centrale in vetro che si affaccia verso l’esterno e verso l’area pubblica, che può essere utilizzata anche per l’esposizione. A sud, si trova l’area Showcase, che ospita grandi spazi inclusi una reception, uno spazio per conferenze e riunioni e servizio catering.
L’organizzazione degli interni riflette i processi intellettuali di iCon, rappresentando un complemento alle riflessioni innovative e fornendo un supporto all’attività imprenditoriale. L’edificio offre un gran numero di strutture sia per i professionisti che per il pubblico.

 

Consarc Architects è uno studio di design londinese, guidato da Liz Pickard e Tom Bell. Nel 2010, lo studio è stato selezionato come uno dei migliori emergenti in Europa nella categoria “40 under 40”. Nello stesso anno lo studio è stato finalista al concorso UK Young Architect of the Year. Consarc ha sviluppato una grande esperienza nella progettazione di luoghi di lavoro ambientalmente sostenibili, come il progetto della sede di iCon, a Daventry, e progetti di edilizia pubblica, alcuni dei quali hanno vinto premi. La gamma di progetti in cui sono attualmente impegnati gli architetti dello studio spazia da uffici aziendali a resort di lusso e hotels, fino alla ristrutturazione e progettazione di infrastrutture per stazioni. Consarc è parte di un consorzio multidisciplinare impegnato nella pianificazione su larga scala di una nuova città in Nord Africa e nelle proposte per la realizzazione di grattacieli residenziali e ad uso ufficio in Cina.
www.consarc.co.uk

 

DuPont™ Energain® è una soluzione a massa termica di lunga durata per edifici ambientalmente sostenibili che si basa su uno speciale materiale a cambio di fase di DuPont. Disponibile in pannelli leggeri e facili da installare, è utilizzabile per strutture edilizie a bassa inerzia, come quelle in legno, acciaio o alluminio; questo prodotto pionieristico può aiutare a ridurre i picchi di temperatura fino a 7 gradi C, ottimizzando il comfort negli ambienti interni, contribuendo a ridurre i consumi energetici, diminuendo i costi dell’aria condizionata (in media del 35 percento) e quelli del riscaldamento (di circa 15 percento) e può quindi contribuire in modo significativo a ridurre l’impatto ambientale di un edificio.
www.energain.co.uk

 

Nell’immagine, vista dell’iCon Innovation Centre a Daventry, Consarcs Architects. Foto © Andrew Hatfield

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico