Architettura residenziale, il nuovo progetto di Zaha Hadid affacciato sulla High Line

New York, ventottesima strada, una parte della città che grazie al progetto di riqualificazione urbana green del parco sopraelevato High Line ha ripreso a pulsare di attività, divenendo una della aree più vibranti della Grande Mela.

 

In questo contesto si colloca il nuovo progetto di Zaha Hadid, un edificio di undici piani che sembra prendere forma dalla fusione di due volumi dai contorni sinuosi, una combinazione di layers che all’interno di spazi vetrati, racchiude una pluralità di proposte residenziali diverse, per un totale di 37 appartamenti affacciati direttamente sulla High Hine.
Ciascuna unità avrà un’identità propria grazie al design personalizzato degli interni e dialogherà con l’esterno attraverso grandi terrazze, mentre all’interno vi saranno ingressi privati agli appartamenti e servizi comuni come una grande corte-giardino e una spa privata con piscina.

 

L’alternanza tra i volumi vetrati e le linee evidenti dei piani che racchiudono le unità rendono la facciata dell’edificio estremamente dinamica e flessuosa, in perfetta armonia con la vitalità che racchiude l’intero quartiere e in sintonia con lo stile a cui Zaha Hadid ha ormai abituato il pubblico.

 

a cura di Simona Ferrioli

 

SCHEDA PROGETTO


520 West 28th Street

 

Luogo
New York

 

Progettisti
Zaha Hadid Architects

 

Stato
Progetto preliminare

 

Per ulteriori informazioni
www.zaha-hadid.com

 

Nell’immagine di apertura, render dell’edificio affacciato sul parco soprelevato della High Line. © Zaha Hadid Architects

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico