Architettura portoghese: Casa Da Severa di Jose Adriao Arquitecto

In Largo da Severa, nel cuore del quartiere Mouraria a Lisbona, lo studio José Adrião Arquitecto rende omaggio a Maria Severa Onofriana, cantante simbolo della Fado portoghese, vissuta nel XIX secolo e morta a soli ventisei anni.

 

Il progetto trasforma una vecchia unità immobiliare (che si dice essere stata la casa natale della cantante) in un luogo aperto al pubblico, una sorta di estensione del Museo del Fado dove è possibile seguire percorsi tematici e ove si tengono concerti, per gli amanti di questo struggente genere musicale.

 

L’edificio, originariamente composto da tre piani e una mansarda per un totale di sei appartamenti indipendenti aveva diversi problemi strutturali, condizioni igieniche minime ed il suo impianto originario era stato alterato da superfetazioni e frazionamenti interni che susseguendosi negli anni ne avevano modificato l’originale assetto.
In virtù di queste considerazioni e del nuovo programma funzionale lo studio portoghese ha optato per la demolizione di tutto l’interno, preservando solo la facciata e l’involucro esterno per la sua forte presenza nel tessuto urbano della zona.


Casa da Severa oggi è un bar-ristorante affacciato direttamente sulla piazza, da cui mediante una scala, che agisce come continuazione dello spazio pubblico, non solo si può accedere all’interno e visitare la Casa ma si può improvvisare un palcoscenico per cantare il Fado ammirando la città.


a cura di Simona Ferrioli


SCHEDA PROGETTO
Casa Da Severa


Luogo
Lisbona, Portogallo


Committente
Câmara Municipal de Lisboa


Progetto
José Adrião Arquitecto


Team di progetto
Margarida Lameiro, Ricardo Aboim Inglez, Carla Gonçalves, João Matos, Ricardo Aboim Inglez, Tiago Pereira


Realizzazione
2012


Per ulteriori informazioni
www.joseadriao.com

 

Nell’immagine di apertura, vista di Casa Da Severa affacciata sulla piazza. Foto © Hugo Santos Silva

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico