Architettura museale e spazio pubblico, i nuovi progetti nell’archivio

Sono disponibili nuovi progetti nell’Archivio di architetti.com, il catalogo on-line che consente la navigazione all’interno di centinaia di progetti e realizzazioni suddivisi per categorie: spazi intimi (design, arredamento, ecc.), spazi urbani (piazze, parchi, ecc.), spazi pubblici (musei, municipi, uffici, ecc.), spazi residenziali (case a schiera, isolate, tipologie ibride, torri residenziali, ecc.). Ogni progetto è composto da schede descrittive e visualizzazioni per immagini, e la banca dati permette un’indicizzazione per autore, anno di realizzazione, luogo e tipologia. Il catalogo si arricchisce giorno per giorno sia con gli inserimenti di tutti gli architetti che visitano il sito e che offrono la loro disponibilità di pubblicazione, sia con le proposte partecipanti a prestigiosi premi di architettura, quali il Premio Internazionale Architettura Sostenibile, il premio IQU (Innovazione e Qualità Urbana), il Premio Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura, ecc.

 

Per consultare l’archivio progetti devi fare solo una cosa: iscriverti al sito.
Iscriviti ad Architetti.com. È gratis.

 

I nuovi progetti disponibili, in particolare, riguardano:
– l’architettura museale in Cina, Svizzera e Germania: il Museum of Handcraft Paper a Xinzhuang, nello Yunnan, ad opera dello studio TAO – Trace Architecture Office è progettato affinché il visitatore percepisca il legame inscindibile che unisce la produzione della carta con l’ambiente naturale, utilizzando materiali, tecniche e risorse della tradizione locale; il progetto del nuovo Kunsthalle Mannheim, il Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Mannheim, degli architetti von Gerkan, Marg and Partners (gmp), si sviluppa attraverso la composizione di una serie di cubi, la cui regolarità è interrotta da una disposizione sfalsata in altezza e in larghezza, e dall’inserimento di piazze all’interno dell’impianto complessivo; il progetto per il nuovo Oceanarium di Basilea, di HHF & Burckhardt+Partner, secondo classificato al concorso, propone un edificio spettacolare, un volume omogeneo in cemento armato striato dalla tessitura grezza delle casseforme lasciata a vista che riproduce al suo interno quattro tipi diversi di habitat marino; i musei Ecology Museum e Planning Museum progettati da Steven Holl Architects all’interno del distretto culturale della nuova Ecocity di Tianjin, Cina, risultano da un’unica massa scissa in due volumi di pieni e vuoti complementari ispirati alla simbologia cinese del Tao a trasmettere il messaggio che pianificazione ed ecologia sono parti di un’unica realtà e in quanto tali devono procedere in maniera integrata.

 

– Accessibilità e sviluppo integrato degli spazi pubblici sono le caratteristiche fondamentali del progetto di Andrea Maffei Architects per il Nuovo Stadio Nazionale di Tokyo, la cui distribuzione mira a favorire un facile accesso attraverso una piattaforma che collega il nuovo impianto con la palestra progettata da Fumiko Maki in un’unica grande piazza, andando a creare una vera e propria città dello sport.

 

– Forme pure, spigoli netti e un intenso rapporto con il paesaggio raccontano la House in Tavira, recente progetto di Vitor Vilhena Architects in Algarve, nel sud del Portogallo.

 

Nell’immagine, Steven Holl Architects, Ecology Museum e Planning Museum, Ecocity di Tianjin, Cina. Render dei due volumi complementari. © Steven Holl Architects

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico