Architettura, luce, materia: Juan Navarro Baldeweg ospite di Thinking Varese

Si terrà il prossimo mercoledì 21 maggio la serata di incontro con l’architetto Juan Navarro Baldeweg, organizzata nell’ambito del ciclo di conferenze “Thinking Varese. Testimoniante di architettura e costruzione” dall’Ordine degli Architetti di Varese.

 

Dopo gli incontri con Goncalo Byrne, A. Eugene Kohn, Park Associati, Werner Tscholl e Iotti e Pavarani, la conferenza di Juan Navarro Baldeweg, moderato dall’architetto Pierre Alain Croset, sarà incentrata sulle architetture di Baldeweg, fatte di spazi raffinati e complessi, definiti dai materiali utilizzati e dalla loro reazione con la luce.

 

Tra lo opere di Juan Navarro Baldeweg, la Casa della pioggia a Lierganes, Santander; la riconversione dei mulini di Murcia in museo e centro culturale; il Centro Espositivo e Palazzo dei congressi di Salamanca; il Centro civico e biblioteca Puerta de Toledo, Madrid; il Palazzo per Congressi ed esposizioni di Salamanca; il Centro Cultural a Villanueva de la Cañada a Madrid; i musei di Murcia, Altamira e Burgos, e, in Italia, la Biblioteca Hertziana a Roma.


Scarica la locandina della conferenza


Juan Navarro Baldeweg sviluppa una ricerca molto personale, libera, tesa a stabilire una relazione diretta con gli elementi primi dello spazio costruito e aperto: l’orizzonte, la luce, la gravità, la materia. Navarro Baldeweg conduce l’attività di architetto parallelamente a quella di artista e nell’indipendenza reciproca delle discipline esistono temi che ritornano e si intrecciano negli spazi costruiti, nelle sculture e nei grandi quadri. Nelle sculture e nelle installazioni sono da ricercare gli spunti, ma anche gli esiti della ricerca architettonica. Il presupposto concettuale si trasforma nella sua architettura in spazi raffinati e complessi, definiti dalla peculiarità materica dei materiali utilizzati, dalla loro reazione con la luce e dalla messa a punto di relazioni sottili con l’intorno. La luce è una materia prima dell’architettura di Baldeweg, attraversa superfici trasparenti e opaline, libera i volumi dal loro peso, si intensifica e riflette sulle superfici brillanti, stabilisce gerarchie tra gli spazi e segna intangibili percorsi. Geometrie complesse ordinano e configurano gli spazi e negli ultimi progetti si arricchiscono di calligrafie molto libere, dove ritroviamo il segno e la libertà del movimento della mano. Baldeweg si è cimentato con i grandi temi dell‘architettura civile progettando fra l’altro, sale di teatro e auditorium: Salamanca (1985-92), Madrid (2000), Vitoria (2002); musei: Murcia (1984-88), Altamira (1994-2000) e Burgos (2000-); biblioteche e centri culturali: Madrid (1990-94), Villanueva (1992-97), Princeton (1994-97), e in Italia, la Biblioteca Hertziana a Roma (1995, 2001). Juan Navarro Baldeweg ha raggiunto la fama internazionale grazie al Palazzo per Congressi ed esposizioni di Salamanca (1985-92), un complesso straordinario in cui la copertura della sala principale in cemento armato si librava con sorprendente leggerezza, sospesa tra lame di luce che parevano sottrarla alla legge della gravità.


Scarica la locandina delle conferenze Thinking Varese


SCHEDA EVENTO
Thinking Varese

Juan Navarro Baldeweg


Moderatore
Pierre Alain Croset


Luogo
Villa Panza
Piazza Litta 1
Varese


Data
mercoledì 21 maggio 2014


Orario
ore 21.00


Per ulteriori informazioni
Ordine Architetti Varese
via Gradisca 4
21100 Varese
Tel. 0332 812601
E-mail: segreteria@ordinearchitettivarese.eu
www.ordinearchitettivarese.it

 

Nell’immagine di apertura, Juan Navarro Baldeweg, edifici universitari nel campus di Las Palmas

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico