Architettura, la nuova sede della Selleria Equipe tra i progetti selezionati al Premio Dedalo Minosse

Il progetto per la nuova sede della Selleria Equipe a Valdagno, Vicenza, realizzato dallo studio Verlato e Zordan Architetti Associati, è rientrato tra i 54 progetti selezionati dalla giuria del Premio Internazionale Dedalo Minosse alla Committenza d’Architettura, tenutosi per l’ottava edizione a Vicenza lo scorso giugno, organizzato dall’Ala-Assoarchitetti in collaborazione con la Regione Veneto.

 

Testimone del connubio di tradizione e innovazione che caratterizzano l’azienda, la nuova sede, una struttura architettonica d’avanguardia di 4.500 metri quadrati realizzata all’inizio del 2010 tra le colline venete, incorpora lo spazio produttivo, gli uffici e lo show room e un ampio parcheggio sopraelevato a favore di una ampia area verde circostante l’azienda.
La struttura, dalle forme sinuose che ammorbidiscono il rigore dell’acciaio che la avvolge, ospita il nuovo quartier generale di Selleria Equipe, emblema dell’eccellenza produttiva e stilistica nella realizzazione di selle e accessori per equitazione. Il progetto parla il linguaggio di un’architettura moderna e funzionale, celebrando il marchio Equipe edil mondo equestre.

 

Il progetto, realizzato dallo Studio Verlato e Zordan Architetti Associati, si è ispirato alle esigenze funzionali espresse dall’azienda, ma si è fatto anche interprete dell’immagine del brand per valorizzarne l’identità. L’opera realizzata assume un valore innovativo nel contesto industriale, sia per l’impatto comunicativo, sia per l’alto contenuto tecnologico: una costruzione di completa “rottura” con i fabbricati tradizionali, pur impiegando materiali e metodi costruttivi locali. La composizione architettonica, i rivestimenti e i colori evocano, evitando una mimesi scontata, i punti di forza dell’azienda: il prodotto, la materia prima, l’artigianalità.
Il volume morbido che ospita gli uffici ricorda la dinamicità del mondo equestre, la fluidità formale della sella, il sali-scendi del territorio pre-alpino e, nell’articolazione delle masse volumetriche esterne, viene contrapposto al grande parallelepipedo dello stabilimento produttivo, in cemento grezzo e ricoperto da una “pelle” sospesa in metallo.
Tale antitesi metaforica, corrisponde a una rigorosa ricerca di soluzioni funzionali e tecnologiche che vanno dalla razionalizzazione degli spazi e dei percorsi, all’introduzione di un’accurata logistica generale e all’attenzione dedicata alle aree produttive. Particolare importanza è stata data al controllo della luce naturale e artificiale all’interno, per ottenere un’omogeneità di illuminazione negli ambienti di lavoro, così come all’esterno, per evidenziare la contrapposizione dinamica/funzionale dei volumi nelle ore notturne.
La tecnologia dei materiali utilizzata per gli involucri, è mista (metallo, calcestruzzo, laterizio) nelle strutture e omogenea nei rivestimenti: uffici con alluminio naturale ‘aggraffato’ e invece microforato di color ‘cuoio’ nella ‘pelle cucita’ che avvolge l’area produttiva.
All’interno viene esaltata la manualità: le pavimentazioni in resina spatolata agli ossidi naturali si integrano alle pareti a grassello, dialogando armoniosamente con le finiture in cuoio eseguite direttamente da Selleria Equipe su colonne, tavoli e accessori.

 

SCHEDA PROGETTO

 

Realizzazione nuova sede aziendale Selleria Equipe

 

Localizzazione
Valdagno (Vicenza)

 

Progettisti
Studio Verlato e Zordan Architetti Associati, Vicenza

 

Area
4.500 mq

 

Per maggiori informazioni
Selleria Equipe Srl
via Gasdotto, 16
36078 Valdagno, Vicenza
E-mail: info@selleriaequipe.it
www.selleriaequipe.it

 

Nell’immagine, vista esterna della nuova sede della Selleria Equipe a Valdagno, Vicenza, realizzata dallo studio Verlato e Zordan Architetti Associati, tra i progetti selezionati al Premio Internazionale Dedalo Minosse alla Committenza d’Architettura

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico