Architettura ipogea, la scuola Hannah Arendt Alto Adige

Tra i finalisti del Premio di Architettura Alto Adige 2013 nella categoria Public emerge il progetto dello studio Claudio Lucchin & Architetti Associati per l’ampliamento della Scuola Professionale Provinciale per le Professioni Sociali “Hannah Arendt” a Bolzano.

 

L’area nella quale il progetto si colloca è una piccola porzione di tessuto urbano utilizzata come giardino esterno della scuola stessa. Essa è sovrastata dalla imponente massa dell’edificio storico dell’ex convento dei Cappuccini e si apre verso il limitrofo parco cittadino in una continuità arborea racchiusa dall’antico muro che scherma un’area in passato riservata alla coltivazione.

 

Per non turbare tale contesto, l’unica soluzione per il necessario ampliamento della scuola per le professioni sociali “Hannah Arendt” è risultata quella di realizzare un’architettura ipogea e capace di trasformarsi da spazio contenente, quale essa è per sua stessa definizione, in oggetto contenuto e capace di stabilire un rapporto intimo con la terra che lo racchiude. Una serie di tracciati murari, ripresi dai vicini scavi archeologici, diventano i generatori degli spazi didattici. L’accesso allo spazio ipogeo è enfatizzato dalla vistosa emergenza di una parete nera, che si stacca dalle preesistenze attraverso ampie vetrate che illuminano il sistema interno di risalite, capace di collegare l’ampliamento alla vecchia scuola attraverso la prosecuzione del corridoio distributivo esistente.


Lo studio Claudio Lucchin & architetti associati nasce nel 2004 a Bolzano dalla fusione dell’esperienza dello storico architetto Claudio Lucchin con i collaboratori Angelo Rinaldo e Daniela Varnier. Lo studio si i occupa di industrial e graphic design, partecipa alla progettazione di alcuni allestimenti teatrali e vanta numerose opere realizzate sia a Bolzano che nel resto d’Italia, per le quali ha ottenuto diversi premi (GLULAM AWARD per il Palazzo del Ghiaccio di Bolzano, 1196), menzione speciale per il Palaghiaccio di Torre Pellice dal Comitato Olimpico Internazionale e dalla IAKS (International Association for Sports and Leisure Facilities). Claudio Lucchin ha curato varie pubblicazioni tra le quali “Il luogo teatrale”, Trento 1985; “Il complesso edilizio Ex Gil di Bolzano”, Bolzano 1987; “image & design”, Milano 1988; “Il palazzo del ghiaccio di Bolzano”, Bolzano 1994; “La Fiera di Bolzano”, Bolzano 1999.


a cura di Simona Ferrioli


SCHEDA PROGETTO
Scuola Professionale Provinciale per le Professioni Sociali “Hannah Arendt”


Luogo
Bolzano

 

Committente
Provincia Autonoma di Bolzano

 

Progettisti
Claudio Lucchin & architetti associati


Cronologia
progetto: 2008
realizzazione: 2012


Per ulteriori informazioni
www.cleaa.it

 

Nell’immagine di apertura, Claudio Lucchin & architetti associati, vista dell’ampliamento ipogeo dall’esterno. Foto © Giacomo Flaim

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico