Architettura, innovazione e qualità urbana: al via l’ottava edizione del Premio IQU

Al via l’ottava edizione del Premio IQU – Innovazione e Qualità Urbana, dedicato all’architettura, la città e il territorio, che affronta aspetti strategici della trasformazione urbana e dello spazio pubblico declinati secondo tre parole chiave: innovazione (per valorizzare la ricerca e lo sviluppo industriale integrando i temi, sempre più cruciali, di sicurezza e sostenibilità), qualità (in termini di riqualificazione dello spazio urbano e di particolare rilevanza per le pubbliche amministrazioni) e urbana (poiché l’urbanità di un luogo diventa immagine di modernità e sviluppo. Soprattutto per quanto riguarda la rigenerazione del tessuto urbano esistente).


La scadenza per la presentazione dei progetti è stata prorogata al 31 gennaio 2013.

 

In un momento così importante per il territorio, il ruolo delle amministrazioni locali, il valore del progetto in tutte le sue declinazioni e la necessità di innovazione di tutta la filiera delle costruzioni, il Premio IQU si propone come un’importante iniziativa che offre l’opportunità di sviluppare il confronto di strategie di innovazione progettuale, tecnologica e gestionale tra le città che intendono proporsi per un processo di riqualificazione e sviluppo del patrimonio edilizio e del territorio. Promosso dal Gruppo Maggioli con la partecipazione di Enti Locali, il Premio “Innovazione e Qualità Urbana” sarà anche l’occasione per un convegno di settore sui temi del premio.

 

Il premio IQU si struttura in due aree tematiche: Architettura e Città, Rigenerazione e recupero urbano.
Saranno prese in considerazione le proposte che affrontano le problematiche definite per ciascuna delle due aree tematiche. Per ogni area tematica sono individuate due sezioni:
opere già realizzate (inizio lavori non antecedente a cinque anni dalla data di pubblicazione del bando);
nuovi utilizzi e progettazioni (progetto non antecedente a tre anni dalla data di pubblicazione del bando).

 

La partecipazione è aperta a tutti i progettisti e a tutte le amministrazioni locali che hanno operato sul territorio. Ciascun partecipante può presentare sino a tre progetti e/o realizzazioni, indicando a quale categoria intende partecipare. Possono essere presentati progetti e/o realizzazioni in più aree tematiche del premio. Ogni progetto e/o realizzazione dovrà essere riferito a uno o più autori individuabili nominativamente e a un ente o una società d’appartenenza o per la quale è stata eseguita una collaborazione.
I progetti vincitori verranno presentati nel corso del Convegno “Innovazione e qualità urbana” che si svolgerà in data da destinarsi presso una sede che sarà comunicata successivamente a tutti i candidati al premio.
I progetti dovranno essere presentati con uno schema conforme alla scheda di partecipazione.


Scarica la scheda “opere già realizzate”: in pdf o in formato doc

 

Scarica la scheda “nuovi utilizzi e progettazioni”: in pdf o in formato doc

 

I progetti dovranno spediti al comitato organizzatore entro il 31 gennaio 2013 (farà fede la data del timbro postale) via posta su CD Rom o DVD, oppure consegnato brevimano alla sede della Maggioli Editore, presso la segreteria organizzativa.
La giuria, composta principalmente da rappresentanti degli ordini professionali, docenti universitari e da dirigenti delle pubbliche amministrazioni, sarà integrata da esperti e studiosi del settore della mobilità urbana e delle tecnologie informatiche applicate al territorio.
Saranno assegnati un 1°, 2° e 3° premio entrambe le categorie e per ciascuna delle due sezioni “opere già realizzate” e “nuovi utilizzi e progettazioni”.


Premio on-line
I primi 100 progetti pervenuti e risultati ammessi saranno disponibili in forma sintetica in rete su Architetti.com. Il pubblico potrà votare un progetto e/o una realizzazione ritenuta migliore. L’esito della valutazione sarà comunicato nel corso della manifestazione conclusiva e ai due progetti primi classificati sarà assegnato un premio speciale.


Premi speciali
La giuria, a suo insindacabile giudizio, potrà assegnare:
a. un premio speciale alla migliore proposta in cui risulti sviluppato un percorso di progettazione partecipata con laboratori creativi attivati in scuole primarie e secondarie;
b. un premio speciale alla migliore proposta in cui risulti evidente l’attenzione ad una progettazione per tutti volta ad eliminare barriere architettoniche e a raggiungere alti livelli di accessibilità per ogni categoria di persona;
c. un premio speciale per la migliore proposta in cui siano state date soluzioni ed attenzioni ai temi della sostenibilità ambientale e delle problematiche bioecologiche e bioedilizie;
d. un premio speciale alla migliore proposta che tenga conto del difficile tema della mobilità, uno dei settori più complessi, in cui l’innovazione tecnologica trova ampi spazi di applicazione e di successo: dall’analisi dei comportamenti, allo sviluppo delle infrastrutture, all’impiego di mezzi e offerte di mobilità alternative;
e. un premio speciale alla migliore proposta in cui risulti evidente l’attenzione sulle tecnologie non solo informatiche per la gestione della città e del territorio (SIT, GIS), ma anche l’innovazione tecnologica legata alle strutture e agli impianti per il controllo e la gestione del costruito, fino alle tecnologie del costruire.


Scarica il bando completo


Segreteria Organizzativa
Premio “Innovazione e Qualità Urbana”

Maggioli Editore
via del Carpino, 8
47822 Santarcangelo di Romagna, Rimini
Tel. 0541.628433
Fax 0541.628768

 

Ulteriori informazioni sempre su Architetti.com

 

Nell’immagine, vista del progetto per il nuovo polo municipale di Gembloux, Belgio, demogo studio di architettura, vincitore della VII edizione del Premio IQU, categoria “Città e architettura. Nuovi utilizzi e progettazioni”

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico