Architettura, il nuovo progetto di UNStudio per l’aeroporto di Kutaisi

UNStudio ha progettato il nuovo aeroporto di Kutaisi, Georgia, che sarà utilizzato per voli nazionali e internazionali, per servizi diplomatici e per voli turistici, basando il layout sulla semplicità e sulla sicurezza, oltre che su caratteri architettonici identitari e su tecnologie per il risparmio energetico. Il progetto è stato presentato ufficialmente lo scorso 22 novembre al presidente della Georgia Mikheil Saakashvili.

 

La Georgia, giovane stato del Caucaso oggetto negli ultimi anni di notevoli sviluppi, sta spostando il suo parlamento dalla capitale Tbilisi alla città di Kutaisi. Il nuovo edificio che ospiterà il parlamento è attualmente in fase di costruzione, con l’obiettivo di ospitarvi la prima seduta parlamentare nel 2012. Negli ultimi anni, un numero crescente di turisti sta scoprendo la Georgia, con un conseguente incremento della domanda di voli aerei. Grazie ai suoi vantaggi di natura geografica e alla vicinanza di due dei più importanti monumenti Unesco della Georgia, la città di Kutaisi è stata selezionata come destinazione per il nuovo aeroporto, la cui presenza darà un nuovo impulso economico e culturale alla regione.

 

Il progetto per il nuovo terminal di Kutaisi si concentra innanzitutto sulle necessità del viaggiatore, creando un aeroporto accogliente, sicuro, trasparente e userfriendly. Il desiderio di soddisfare le esigenze sia dei visitatori internazionali che della comunità locale è stato fondamentale”, ha dichiarato Ben van Berkel.
Il progetto di UNStudio per l’aeroporto di Kutaisi prende in considerazione e “incorpora” sia il paesaggio storico che l’architettura della Georgia, in cui gli edifici pubblici e le abitazioni private utilizzano l’ingresso come “vetrina” delle loro identità. Nel progetto per il nuovo aeroporto UNStudio ha assunto questo concept architettonico per “manifestare” la giovane e dinamica democrazia georgiana insieme al suo rapido sviluppo come snodo di transito della regione collocata al crocevia di ricche culture, con una lunga storia di viaggiatori che hanno attraversato il Caucaso o che sono giunti dal Mar Nero.
È stato particolarmente emozionante avere l’opportunità di progettare un aeroporto che non è solo collegato alla nuova sede del parlamento a Kutaisi ma che costituisce una ‘porta’ per la comunità internazionale. L’aeroporto rappresenta un simbolico passaggio infrastrutturale verso la Georgia e, da lì, al resto del mondo” ha commentato Ben van Berkel.

 

Il terminal di 4000 metri quadri ospiterà una hall centrale per gli arrivi, un’area check in con sala d’attesa, un caffè, un noleggio auto, tre gate per le partenze con negozi, bar, lounge e un giardino esterno, l’area arrivi con la dogana e gli uffici per la polizia di frontiera e un’area amministrativa con stanze per il personale e strutture per le conferenze stampa.
L’architettura del terminal richiama quella di un padiglione: un layout strutturale semplice crea un volume protettivo che comprende tutte le funzioni dell’aeroporto. Il volume è strutturato attorno a uno spazio esterno centrale utilizzato dai passeggeri in partenza. Lo spazio trasparente attorno a questo nodo centrale è progettato per garantire che i flussi dei passeggeri in partenza siano scorrevoli e non coincidano con i percorsi dei passeggeri in arrivo. Questi “assi” consentono viste panoramiche dalla piazza alle piste degli aerei e, all’orizzonte, verso il Caucaso. Il progetto ottimizza i processi logistici, garantisce le misure di sicurezza e assicura ai viaggiatori sufficiente spazio per circolare comodamente. Servendo da “ingresso” alla Georgia, il terminal potrebbe inoltre essere utilizzato come galleria d’arte per esporre opere di artisti georgiani, illustrando un ulteriore elemento della cultura georgiana contemporanea.
La torre di controllo, alta 55 metri e con una superficie di 300 metri quadri, completa il progetto del terminal. La cabina di controllo in sommità costituisce il punto focale della torre, con uno spazio di lavoro interno ampio e confortevole che garantisce la concentrazione ottimale. Gli uffici di supporto, per una superficie complessiva di 1500 metri quadri, si trovano in un edificio basso accanto alla torre. La superficie esterna della torre è rivestita con una pelle trasparente che cambia colore in funzione della fluttuazione del traffico aereo, funzionando come un faro luminoso.
Secondo Ben van Berkel “il progetto del nuovo aeroporto asseconda le esigenze dei viaggiatori integrandosi con il sito. Le ampie aree partenze e arrivi enfatizzano gli spazi e il senso del viaggio come accadeva nelle grandi stazioni ferroviarie del passato”.

 

Il progetto del nuovo aeroporto integra elementi di architettura sostenibile locali e internazionali. Una naturale fonte sotterranea di acqua costituisce la base per la riduzione dei consumi energetici: le superfici pavimentali sia del terminal che della torre di controllo utilizzeranno quest’acqua per regolare la temperatura dei due edifici; nel terminal la copertura aggettante ombreggia i lati sud e sud-ovest; un sistema ibrido di ventilazione a bassa pressione sarà integrato nella struttura principale del terminal e un sistema di raccolta delle acque grigie sarà collocato nel pavimento al di sotto dell’edificio. Per abbassare ulteriormente il consumo di energia è contemplata la possibilità di utilizzare grandi pannelli fotovoltaici sulle superfici di copertura. Quello di Kutaisi sarà inoltre il primo aeroporto della Georgia a praticare la raccolta differenziata dei rifiuti: lo scopo è di innescare un sistema di riciclo che potrà essere ulteriormente implementato in nuovi progetti o edifici esistenti.
I lavori di costruzione dell’aeroporto cominceranno nel mese di dicembre 2011, e si prevede che il terminal sia operativo nel settembre 2012.

 

a cura di Federica Maietti

 

SCHEDA PROGETTO
International Airport Terminal
Air Traffic Control Tower and Offices for Navigation

 

Localizzazione
Kutaisi, Georgia

 

Progettisti
UNStudio
Ben van Berkel, Gerard Loozekoot con Frans van Vuure and Filippo Lodi, Tina Kortmann, Roman Kristesiashvili, Gustav Fagerström, Wendy van der Knijff, Machiel Wafelbakker, Deepak Jawahar

 

Committente terminal
United Airports of Georgia LLC

 

Committente torre e uffici
Sakaeronavigatsia Ltd.

 

Superfici
area complessiva: 11.000 mq
terminal: 4.000 mq
torre e uffici: 1.750 mq

 

Cronologia
progetto: 2011
realizzazione: 2012

 

Per ulteriori informazioni
www.unstudio.com

 

Nell’immagine di apertura, il nuovo aeroporto di Kutaisi, Georgia. Vista dell’area partenze. © UNStudio

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico