Architettura, i progetti finalisti per il New Government Quarter di Oslo

Sono quasi cento i progettisti che hanno partecipato al concorso per il New Government Quarter di Oslo, bandito con l’obiettivo di stimolare alla progettazione di soluzioni efficaci e praticabili per il futuro trasferimento di tutti i ministeri, escluso quello della difesa, in un nuovo quartiere della città di Oslo, con particolare attenzione al paesaggio urbano e agli spazi pubblici.

 

Tra i sei progetti finalisti, presentati da studi locali e internazionali quali BIG, Snøhetta, e MVRDV, spiccano i temi degli edifici alti e degli spazi verdi urbani.
La giuria, composta da dieci professionisti del settore, lavorerà in collaborazione con Statsbygg, consulente che opera in nome del governo, nella fase di valutazione di ciascun progetto.

 

La proposta di Snøhetta si eleva sopra la città attraverso tre torri che ospitano le funzioni amministrative, operando una riorganizzazione dell’area al fine di migliorarne l’accessibilità. Al piano terra l’intervento mantiene una connotazione pubblica attraverso l’inserimento di spazi pubblici aperti.
Similmente, la proposta di Bjarke Ingels Group (BIG) sfrutta torri piramidali collocate all’interno di un grande parco pubblico, in contrasto con l’impianto storico di quest’area della città. Le tre torri presentano altezze diverse, fino a raggiungere i 105 metri.

 

Rende omaggio al carattere iconico del luogo la proposta di Asplan Viak, che ospita i ministeri in una serie di torri che si configurano come complementari al tessuto esistente; un ampio giardino offre lo spazio per la fruibilità pubblica.
Il progetto di MVRDV ruota attorno alle funzioni governative, proponendo una serie di edifici per uffici a definire il perimetro del nuovo quartiere. Sulla sommità degli edifici è collocato lo spazio per giardini pensili pubblici con vista panoramica sulla città, mentre un giardino privato è collocato all’interno di ogni edificio.

 

Composto da una serie di torri che ospitano le funzioni amministrative e l’ufficio del Primo Ministro, il progetto dello studio LPO prevede l’inserimento di un grande parco e di un memoriale per le vittime dell’attentato del 2011.
Lo studio White crea uno spazio destinato a molteplici attività per i dipendenti e per il pubblico in un progetto che dissolve le strutture attraverso dinamiche facciate aperte.

 

a cura di Federica Maietti

 

Per ulteriori informazioni
www.osloby.no
www.aftenposten.no

 

Nell’immagine di apertura, vista del progetto di Asplan Viak. © Asplan Viak

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico