Architettura, HOK infiamma i cieli dell’Azerbaijan con le Baku Flame Towers

Si avvicina al completamento l’ultima opera ciclopica di HOK, le Baku Flame Towers, tre grattacieli scintillanti che accarezzano il cielo di Baku, capitale dell’Azerbaijan, paese legato fin dall’antichità al simbolismo e al culto del fuoco da cui deriva la forma delle tre torri. La facciata vetrata infiamma il cielo di giorno e di notte riflettendo la luce del sole o lasciando permeare l’illuminazione dall’interno.

 

Tre torri separate con un basamento comune che media il salto di scala con gli edifici vicini e serve da contenitore per spazi dedicati al commercio; ciascun grattacielo è distinto da tre funzioni diverse: a sud è stata progettata la torre residenziale, la più alta con uno sviluppo di 39 piani per un totale di 130 appartamenti di lusso con vista sul Mar Caspio mentre a nord si trova l’hotel di 33 piani per un totale di 250 stanze e 61 suite; a ovest rimane la torre per uffici che si specchia nella torre principale in un gioco di riflessi che evidenzia la silhouette sinuosa.

 

Le torri, il cui completamento è previsto per il 2013, hanno già superato gli edifici più alti di Baku diventando un landmark ancor prima di essere terminate.
Barry Hughes, responsabile della area progettazione retail di HOK ha affermato: “ll nostro obiettivo era di creare un’opera che diventasse un punto focale unico nel cielo di Baku aprendo l’architettura alla città e creando edifici dai confini fluidi dove gli spazi al pian terreno servano da connessione naturale tra le nuove torri e il contesto urbano esistente”.


a cura di Simona Ferrioli


SCHEDA PROGETTO
Baku Flame Towers


Luogo
Baku, Azerbaijan


Progetto
HOK


Realizzazione
fine lavori prevista: 2013


Per ulteriori informazioni
www.hok.com

 

Nell’immagine di apertura, vista dalle Flame Towers nel paesaggio urbano di Baku. © HOK

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico