Architettura green, inaugurata la nuova scuola elementare di Rubano

È stata inaugurata ufficialmente lo scorso 1 ottobre a Rubano, Padova, la nuova scuola elementare “Giovanni Pascoli” progettata dell’architetto Danilo Turato di Tecnostudio (Mestrino,  Padova) e Masma Architetti Associati all’insegna del risparmio energetico e come esempio significativo di partnership tra pubblico e privato.

 

Collocata in un’area a carattere residenziale, dove i recenti interventi di urbanizzazione e di collegamento della viabilità nelle vie circostanti hanno permesso di far nascere una “cittadella scolastica” – comprendente anche la scuola media, la palestra adiacente e l’asilo nido comunale – la struttura si sviluppa su due piani fuori terra per una superficie di oltre 1.800 metri quadrati, che comprendono: 14 aule (10 didattiche e 4 speciali per le varie discipline) destinate a 250 alunni, la biblioteca, la sala insegnanti, gli uffici della segreteria e del dirigente, la mensa, il locale destinato alle attività motorie dei bambini.

 

La struttura si caratterizza per la particolare attenzione all’uso di materiali e soluzioni architettoniche all’insegna del risparmio energetico. Scelte di sostenibilità che vanno dalla realizzazione dell’impianto fotovoltaico al sistema di riscaldamento a pavimento, dalla caldaia a condensazione fino all’impianto di condizionamento di nuova generazione VRV (volume variabile di refrigerante) che permetterà di ridurre del 30% i costi di funzionamento. Sui fronti est e ovest, inoltre, in corrispondenza delle aule, la facciata ventilata garantirà un maggior comfort interno.

 

L’edificio è stato costruito nel rispetto delle normative vigenti, in particolare per quanto riguarda: dotazione e funzionalità degli spazi, risparmio energetico (edificio in classe B), acustica (sia riguardo l’isolamento tra ambienti interni e tra interno ed esterno, sia rispetto al fonoassorbimento), sicurezza degli ambienti e sismica.

La nuova scuola è il frutto di un accordo di programma tra il Comune e la società Repo srl, in cui la realizzazione della struttura è stata realizzata con la cessione dell’area occupata dalla vecchia scuola alla società: un “patto” che vede pubblico e privato operare insieme, in un momento di forte crisi economica che tocca in misura pesante anche il settore edilizio.

 

Tecnostudio nasce nel 1978 dalla fusione di diverse esperienze professionali nel settore dell’Architettura e del Management. Oggi è una struttura che opera con professionisti di diverse discipline, supportati da un elevato back ground di conoscenze, che si avvalgono delle tecnologie informatiche dell’ultima generazione, in grado di dare risposte complete e orientate, pilotando l’integrazione delle diverse operatività in edilizia e architettura. È diretto dall’architetto Danilo Turato, affiancato dall’Architetto Arianna Gobbo e da un ricco staff di giovani architetti, ingegneri, geometri e professionisti, integrati in una efficiente struttura organizzativa. Le attività dello studio, dagli anni Ottanta a oggi, sono in costante evoluzione e spaziano tra i vari ambiti di intervento: commerciale/direzionale, residenziale, produttivo, opere pubbliche, infrastrutture, urbanistica.
Le capacità progettuali e le doti manageriali vanno dalla pianificazione territoriale al progetto urbano, con progettazione architettonica, direzione lavori, restauro e ristrutturazione con opere realizzate sia per Enti Pubblici che per committenti privati
.
www.tecnostudiopadova.it

 

Masma  Architetti Associati (architetto Stefano Liccardo, architetto Massimo Stella, architetto Manuel Zanon) è uno studio di progettazione con sede a Padova che lavora in diversi ambiti professionali, dal quello culturale e ricreativo, turistico e alberghiero, fino all’urbanistico, residenziale, direzionale, commerciale, interni, infrastrutture e trasporti, grafica, studi di impatto e restauro e ristrutturazione.
www.masma.com

 

Nell’immagine di apertura, vista della facciata della nuova scuola elementare di Rubano, Padova

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico