Architettura e spazi culturali, i nuovi progetti in Archivio

Sono disponibili nuovi progetti nell’Archivio di architetti.com, il catalogo on-line che consente la navigazione all’interno di centinaia di progetti e realizzazioni suddivisi per categorie: spazi intimi (design, arredamento, ecc.), spazi urbani (piazze, parchi, ecc.), spazi pubblici (musei, municipi, uffici, ecc.), spazi residenziali (case a schiera, isolate, tipologie ibride, torri residenziali, ecc.). Ogni progetto è composto da schede descrittive e visualizzazioni per immagini, e la banca dati permette un’indicizzazione per autore, anno di realizzazione, luogo e tipologia. Il catalogo si arricchisce giorno per giorno sia con gli inserimenti di tutti gli architetti che visitano il sito e che offrono la loro disponibilità di pubblicazione, sia con le proposte partecipanti a prestigiosi premi di architettura, quali il Premio Internazionale Architettura Sostenibile, il premio IQU (Innovazione e Qualità Urbana), il Premio Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura, ecc.

 

Per consultare l’archivio progetti devi fare solo una cosa: iscriverti al sito.
Iscriviti ad Architetti.com. È gratis.

 

I nuovi progetti disponibili, in particolare, riguardano:
– l’architettura museale e centri culturali in Polonia, Russia e Messico: il nuovo museo d’arte Sumaya progettato dallo studio FR-EE dell’architetto Fernando Romero sorge su un’area industriale degli anni ’40 nella megalopoli di Città del Messico, su un’area oggi riqualificata e dall’alto potenziale commerciale di cui il Sumaya rappresenta soltanto l’incipit; il nuovo Polytechnic Museum and Educational Centre di Mosca, progettato dallo Studio Fuksas, a pochi chilometri dalla Piazza Rossa, è un edificio volutamente in contrasto con l’ambiente circostante, un‘architettura celebrativa, moderna ma sobria, un edificio che rappresenta il trionfo delle information technologies e della generazione che esprimono; il centro culturale Malopolska Garden of Arts di Cracovia, progettato dallo studio Ingarden & Ewy Architects, è un luogo dedicato all’arte in tutte le sue declinazioni che si inserisce perfettamente nel contesto ridefinendo uno spazio multifunzionale attraverso due elementi chiave: il giardino sul fronte strada e la grande copertura vetrata che crea l’illusione di trovarsi in uno spazio pubblico aperto.

 

– Il Nuovo Auditorium Municipale di Teulada, Spagna, di Francisco Mangado, fonda le proprie radici nei valori territoriali e paesaggistici del contesto, fornendo una risposta sostenibile dal punto di vista ambientale e architettonico attraverso lo studio delle condizioni espositive e optando per la compattezza al fine di ridurre la richiesta energetica dell’edificio.

 

– L’Endesa Pavilion di IACC – Institute for Advanced Architecture of Catalonia, prototipo autosufficiente ad energia solare utilizzato come sala di controllo per il monitoraggio e la sperimentazione di progetti relativi alla gestione intelligente dell’energia, ha la facciata composta da elementi modulari dotati di pannelli per l’acquisizione dell’energia solare tramite fotovoltaico.

 

– Il progetto per il nuovo campus di Otaniemi a Espoo, Finlandia, dell’architetto Luigi Valente, mira a creare una struttura che dichiara apertamente il proprio carattere contemporaneo: luoghi flessibili che possono ospitare arte, architettura, media e design in maniera intercambiabile, ruotano attorno alla piazza centrale e al tema del verde.

 

Nell’immagine di apertura, vista del render di progetto del Polytechnic Museum and Educational Centre di Mosca. © Studio Fuksas

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico