Architettura e riqualificazione urbana, il Miami Beach Convention Center di BIG e West 8

BIG, West 8, Fentress, JPA e Portman CMC hanno presentato il loro progetto per la riqualificazione del convention center a Miami Beach, lo scorso 13 maggio alla conferenza pubblica di presentazione dei progetti finalisti al concorso di progettazione. Fulcro del progetto è la Miami Beach Square che diventerà il nuovo centro civico del quartiere e polo di attrazione.

 

Miami Beach è una delle più giovani e vivaci città americane, caratterizzata da un tessuto urbano a misura d’uomo, spazi pedonali e aree verdi. Il convention center rappresenta una triste eccezione in questo paesaggio urbano: un “buco nero” di asfalto, un vuoto nel dinamico tessuto della città.
Obiettivo del progetto di BIG e West 8 è portare la città “dentro” al centro congressi, immaginando un’architettura e uno spazio urbano coerenti con lo spirito di Miami Beach.

 

Quasi il 50% della superficie è costituita da uno spazio aperto organizzato su diversi livelli, sentieri ombrosi, piazze, parchi e giardini che formano un arcipelago di oasi urbane su tutto il sito. La piazza centrale è il perno di tutto il quartiere. Porta d’accesso al convention center e all’hotel, un grande prato per rivitalizzare il Jackie Gleason Theatre, una piazza per il municipio, un’arena all’aperto per il Latin American Cultural Museum e un tappeto rosso per la grande botanical ball room: tutto questo è la Miami Beach Square.

 

Abbiamo messo a punto una strategia che unisce pianificazione urbana e progettazione del paesaggio per creare uno spazio urbano a misura d’uomo, con collegamenti pedonali, spazi ombreggiati con destinazioni d’uso pubbliche lungo le strade e le piazze. Un quartiere che, a seconda della stagione, del giorno della settimana o dell’ora del giorno può essere vissuto come un vivace quartiere del centro o un invitante parco pubblico”, spiega Bjarke Ingels, Creative Director di BIG.

 

La piazza crea una serie di collegamenti attraverso tutto il sito, una diagonale che connette il Soundscape al Botanical Gardens e all’Holocaust Memorial. Un collegamento in direzione nord-sud unisce il Collins Canal a Lincoln Road, canalizzando il flusso dei visitatori del convention center verso la vitalità di Lincoln Road. Una “rete” verde di spazi pubblici ha la funzione di cucire insieme tutti i quartieri adiacenti, separati nell’attuale assetto del convention center, in un sistema coerente e armonioso sia per i visitatori che per i residenti.

 

Pur essendo la Miami Beach Square il fulcro del progetto, è solo parte di una estesa rete di diversi spazi verdi per un totale di quasi 27 acri green, ombreggiati, accessibili e attrezzati, collegati ai principali spazi pubblici di Miami Beach.
Il progetto conserva e valorizza l’architettura e l’originaria destinazione d’uso del Jackie Gleason Theatre. Le funzioni pubbliche collocate a livello della strada (ingressi, caffè, ristoranti) rendono il Gleason una vivace centralità di questo nuovo quartiere. Il progetto propone inoltre di estendere la torre scenica verso la piazza attraverso l’inserimento di un centro artistico con spazi per le prove offrendo un collegamento visivo con il pubblico. Adiacente al teatro si trova il nuovo Latin American Cultural Museum che prevede una serie di spettacoli pubblici che si aprono sulla piazza. La forma dell’edificio crea uno spazio coperto sulla piazza sfumando la transizione tra interno ed esterno.

 

Anziché considerare il Miami Beach Convention Center come un edificio ermetico e mono funzionale, come oggi si presenta, il progetto articola l’isolato urbano in un continuum architettonico che integra diverse funzioni. Un graduale passaggi dalla dimensione pubblica a quella privata, da quella culturale a quella civica, fino alla zona residenziale, crea continue variazioni percettive passeggiando attorno all’isolato.


a cura di Federica Maietti


SCHEDA PROGETTO
Miami Beach Convention Center


Localizzazione
Miami Beach, Florida, USA


Progettisti
West 8


Partners
BIG
FentressJPA and Portman-CMC


Consulenti
Schwebke Shishkin, Plummer Associates, HDC Associates, CMC Group Construction, Greenberg Traurig, Desimone, Space Syntax, MIT/Carlo Ratti Associati, Lead Pencil Studio


Team di progettazione
Adriaan Geuze, Jamie Maslyn Larson, Brandon Cappellari, Claire Agre, David Zielnicki, Joris Weijts, Julie Gawendo, Karsten Buchholz, Nick Glase, Steve Carlucci, Taehyung Park


Cronologia
concorso | 2013
progetto finalista


Per ulteriori informazioni
www.west8.com
www.big.dk

 

Nell’immagine di apertura, vista di uno degli spazi pubblici verdi del progetto di riqualificazione del Miami Beach Convention Center. © West 8

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico