Architettura e paesaggio, il progetto di West 8 per il Taichung Gateway Park, Taiwan

Sono stati annunciati l’ottobre scorso i risultati delle due fasi del concorso internazionale per l’International Gateway Park a Taichung, la terza città, per dimensioni, dell’isola di Taiwan. Oggetto del concorso era la redazione di un masterplan con l’obiettivo di trasformare il vecchio aeroporto in un moderno parco ecologico. La giuria, composta da tre membri taiwanesi e da tre esperti internazionali, ha assegnato al team di Catherine Mosbach  and Philippe Rahm Architects e a Ricky Liu & Associates Architects+Planners il primo posto. Il secondo posto è stato assegnato alla società americana Stoss Landscape Urbanism Inc., mentre lo studio West 8 ha ricevuto il terzo premio. Martino Tattara (Belgio) con il team italiano costituito da Pier Vittorio Aureli, Andrea Branzi e Favero & Milan Engineering ha ricevuto una menzione speciale.

 

Un grande parco, sulla base del masterplan approvato lo scorso anno, sostituirà il vecchio aeroporto, che si estende per una superficie di 254 ettari, con un budget di 85 milioni di dollari. Il progetto della nuova oasi ecologica sostituirà la vecchia pista d’atterraggio con un’oasi verde a servizio dei quattro nuovi distretti della città e ospiterà il Taichung City Movie Centre, il Taichung City Cultural Center e la Taiwan Tower. Il progetto vincitore è caratterizzato da un approccio paesaggistico sensibile alle caratteristiche geo-climatiche del luogo.
La giuria ha commentato il parco proposto da West 8 come un progetto che “esprime pienamente i diversi paesaggi culturali di Taichung, creando un nuovo luogo che offre un’atmosfera festosa”.

 

Il Taichung Gateway Park è situato all’interno del Shui Nan Ecological Gateway District, un quartiere in rapido sviluppo vicino alla città di Taichung. Al fine di accogliere sia abitanti locali che turisti stranieri, l’approccio al progetto di questo parco richiede di correlare diverse priorità.
Il parco progettato da West 8 rappresenta diversi elementi della vita quotidiana di Taiwan e la ricchezza del suo ambiente naturale, rendendo concreta e visibile la storia locale e accrescendo il potenziale della vita culturale attraverso una torre iconica, due grandi musei, un cinema e un centro commerciale e finanziario.
Il progetto del parco è suddiviso in sei aree dalle atmosfere diverse: The Orchard (il frutteto), The Babylon Stones (le pietre di Babilonia), The Cascading Waters (le cascate), The Bouquet of Culture (i profumi della cultura), The sport facilities (l’area con attrezzature sportive) e The Wetland Gardens (il giardino con le zone umide). Disposte in sequenza, queste aree si fondono gradualmente in un unico grande parco lineare della lunghezza di 2,5 kilometri. Uno dei temi principali del parco è costituito dall’acqua, che scorre oppure si ferma in laghi: i corsi d’acqua collegano e uniscono insieme le diverse atmosfere del parco creando l’illusione del paesaggio naturale taiwanese con dolci cascate, insenature, un fiume che attraversa la foresta e stagni che creano suggestivi riflessi.

 

a cura di Federica Maietti

 

SCHEDA PROGETTO

 

Taichung Gateway Park
Terzo premio al concorso internazionale

 

Committente
Construction Bureau, Taichung City Government

 

Progetto
West 8

 

Partners
Old Farmer Architecture Co.

 

Team
Adriaan Geuze, Ela Chojecka, Gaspard Estourgie, Jelle Therry, Maria Castrillo, Matthew Skjonsberg, Perry Maas, Pieter Hoen, Ronald van Nugteren, Tanyi Huang, Zhongwei Li

 

Per ulteriori informazioni
www.west8.com

 

Nell’immagine di apertura, vista del progetto di West 8 per il Taichung Gateway Park, Taiwan, terzo classificato al concorso internazionale. © West 8

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico