Architettura e paesaggio, il Lakewood Garden Mausoleum

Il progetto del nuovo Garden Mausoleum del cimitero di Lakewood, a Minneapolis, doveva ospitare oltre diecimila nuovi spazi di sepoltura, una cappella, uno spazio di accoglienza e un nuovo landscaping per i quattro acri di terreno circostante. Il team di progettazione di HGA Architects ha adottato una strategia progettuale che salvaguarda e valorizza le parti storiche del cimitero lasciando inalterato il paesaggio circostante.

 

Sin dalla sua fondazione nel 1871, il cimitero di Lakewood è il luogo di riposo dei cittadini illustri del Minnesota; si estende per 250 ettari di paesaggio collinare, adiacente la storica strada panoramica della città, il Grand Round. La sua importanza storica e i suoi giardini impeccabilmente manutenuti lo rendono un prezioso punto di riferimento e una risorsa per la città e il territorio.
Il sito è gestito dall’associazione non-profit Lakewood Cemetery Association che riconosce l’importanza di una prudente pianificazione per garantirne la conservazione. Nel 2003 il Cemetery’s Board of Trustees ha commissionato un masterplan generale per il cimitero di Lakewood che prevedeva la realizzazione di un nuovo Mausoleo che potesse espandere le possibilità di sepoltura fuori terra e ospitare nuovi spazi per la cremazione, e riti e pratiche commemorative contemporanee.

 

Per non sminuirne la bellezza paesaggistica, i progettisti hanno scelto di posizionare la nuova struttura lungo il limite settentrionale del “giardino sommerso” realizzato negli anni ’60. Posizionando il nuovo Garden Mausoleum tra il preesistente mausoleo a ovest e la cappella commemorativa in stile bizantino del 1910 a est, la nuova struttura risulta racchiusa in un’area vicina all’ingresso del cimitero, lasciando inalterato il paesaggio originario.
Entrando nel cimitero dall’ingresso principale, i visitatori trovano il nuovo Garden Mausoleum lungo una delle tante strade serpeggianti; ruotando attorno a una massa di pini e antiche querce, il sentiero ripiega dolcemente verso l’ingresso del Mausoleo, in posizione arretrata rispetto alla strada. Una semplice massa in granito grigio, le cui finestre a lucernario e le rientranze inclinate introducono alle funzioni interne dell’edificio, riducendo la pesantezza visiva della struttura.

 

A est dell’ingresso, un tetto verde collocato sopra il livello del giardino inferiore si estende senza soluzione di continuità in un prato ben curato. Ringhiere minimali, pavimentazioni e arbusti di ginepro assicurano la vista ininterrotta della vicina cappella e dei monumenti. Pur essendo essenzialmente un prato pianeggiante, cumuli d’erba ordinatamente inclinati punteggiano il nuovo manto erboso come sculture minimaliste. I lucernari che illuminano gli spazi sotterranei dell’edificio sono la prima suggestione della fusione tra architettura e paesaggio.

 

L’ingresso al Garden Mausoleum collocato al livello della strada rappresenta solo una piccola frazione della massa totale dell’edificio, e comprende una sala reception e lounge, un ufficio e servizi di ristorazione. Due terzi dell’edificio sono collocati in posizione ipogea, nascosti all’interno della collina esposta a sud e affacciati sul giardino inferiore.
Presso l’ingresso principale, incorniciato da due porte in bronzo, intricati disegni in tessere di mosaico bianche e nere tracciano geometrie ad archi infiniti per tutta la superficie, ordinatamente inscritti nella massa di granito scuro. Il contrasto di texture – luce e buio, liscio e ruvido, massivo e raffinato – evocano sensazioni visive e tattili. Le grandi porte in vetro, che ripetono le geometrie circolari del mosaico, accompagnano i visitatori in uno spazio di quiete rivestito in mogano, con prismi di luce naturale e viste panoramiche verso il giardino inferiore, raggiungibile attraverso una scala.

 

A ovest, un muro rivestito in stucco veneziano conduce a una cappella cerimoniale, la cui esposizione alla luce solare proveniente da sud è mitigata da incavi nelle alte finestre tagliati nello spessore della muratura, che rendono soffusa e contemplativa la luce dello spazio interno garantendo al contempo la giusta privacy.
Dall’ingresso, una semplice apertura quadrata tagliata nella parete di granito grezzo segna la soglia tra gli spazi comuni del mausoleo e i luoghi di sepoltura e commemorazione. Un lungo corridoio contiene colombari e cripte alternati, mentre a nord i vani sono interamente interrati e ogni stanza è illuminata da un unico lucernario, rettangolare per le cripte e circolare per i colombari, in cui i fasci di luce attraversano le pareti in marmo bianco. A sud, una serie di intimi cortili collegano ogni spazio al paesaggio del giardino inferiore attraverso ampie finestre.

 

Pur essendo geometricamente simili, i vani interni si differenziano per sottili variazioni progettuali che conferiscono a ogni spazio una propria identità attraverso i colori dei materiali e gli orientamenti di finestre e lucernari che incorniciano orizzonti vicini e lontani, riconoscendo che nel contemplare la morte, così come la vita, le persone hanno diverse prospettive e bisogno di unicità: nel progettare un luogo di riposo individualità e spazi a misura d’uomo così come la connessione sensoriale con il mondo naturale sono di primaria importanza.
Le scelte materiche attingono alla tradizione architettonica della storia di Lakewood: materiali convenzionali come il granito, il marmo e il bronzo sono interpretati in espressioni architettoniche contemporanee.

 

La riprogettazione degli spazi esterni è parte integrante Garden Mausoleum, rafforzando il collegamento tra le architetture e offrendo un ambiente di quiete. Le relazioni formali tra la cappella, il mausoleo preesistente e il nuovo edificio sono rafforzate da doppi filari di acri, da una disposizione semplice di marciapiedi e aiuole e un lungo specchio d’acqua rettangolare.
Il nuovo Mausoleo arricchisce un luogo già straordinario attraverso un progetto che distingue il preesistente dal contemporaneo, incontrando la storia con grazia e vitalità.

 

a cura di Federica Maietti

 

SCHEDA PROGETTO

 

Lakewood Garden Mausoleum

 

Localizzazione
Minneapolis, MN, USA

 

Committente
Ron Gjerde, President, Lakewood Cemetery

 

Progettisti
HGA Architects

 

Realizzazione
2012

 

Fotografie
Paul Crosby

 

Per ulteriori informazioni
hga.com

 

Nell’immagine di apertura, HGA Architects, Lakewood Garden Mausoleum, Minneapolis. Foto © Paul Crosby

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico