Architettura e paesaggio, i percorsi della Valle di Non

I percorsi turistico-escursionistici nella Valle di Non nascono da un processo di partecipazione che ha visto i progettisti in stretta sinergia con le amministrazioni e le associazioni locali che lavorano sul territorio. Il risultato di questo rispettoso progetto paesaggistico è basato sulle emergenze storiche, culturali e territoriali nel rispetto della sostenibilità ambientale.

 

I committenti sono le amministrazioni pubbliche di alcuni comuni della Valle di Non in Trentino. Fin dall’inizio i progettisti, credendo fortemente nella progettazione partecipata quale elemento imprescindibile per una buona riuscita dell’ intervento, hanno impostato un rapporto aperto e di ascolto sia delle esigenze delle singole amministrazioni, ma anche delle aspettative delle associazioni locali e di chi sul territorio lavora, quindi imprenditori turistici, guardie forestali dipendenti del Servizio Foreste della Provincia autonoma di Trento, Soprintendenza dei Beni archeologici, presidenti delle Asuc amministrazioni separate dei beni di uso civico.
L’individuazione delle emergenze di rilevanza storico-culturale è stato il presupposto per impostare una serie di percorsi di tipo turistico-escursionistico in grado di stimolare interesse e curiosità, cercando di conciliare quei fattori che maggiormente vanno a determinare da un lato la sostenibilità ambientale dell’iniziativa e dall’altro l’efficacia dell’intero progetto: rete sentieristica e forestale già esistente, rilevanza storica o paesaggistica dei luoghi lambiti, vicinanza con i centri abitati, punti di appoggio o di partenza quali malghe e rifugi gestiti, favorevole altimetria per comode passeggiate. Si è così individuato un percorso sud-nord che si sviluppa per circa 20 Km. Nei luoghi con un panorama interessante sono stati realizzati dei terrazzi panoramici. In corrispondenza delle radure vi sono inoltre alcune strutture finalizzate a luoghi di sosta, riparo e per eventuali spunti a carattere didattico-illustrativo.

 

Il progetto dei Percorsi D’Anaunia ha ricevuto una segnalazione della giuria all’ottava edizione del Premio Internazionale Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura, la cui premiazione si è tenuta nel giugno del 2011.

 

SCHEDA PROGETTO
Opera
Percorsi D’Anaunia

 

Localizzazione
Comuni di Sfruz, Smarano, Ton, Tres e Vervò (Trento)

 

Committente
Comuni di Sfruz, Smarano, Ton, Tres e Vervò

 

Progetto
Edy Pozzatti, Claudio Maurina, Paolo Pozzatti

 

Realizzazione
2008

 

Per ulteriori informazioni
www.dedalominosse.org

 

Nell’immagine, vista di uno dei punti panoramici del percorso nella Valle di Non

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico