Architettura e paesaggio: Casa del regista, di Liverani e Molteni

Una casa, situata nella campagna di Lecco, si sviluppa, dal punto di vista planimetrico, in geometrie irregolari dipendenti dalla presenza degli alberi, irradiando la distribuzione degli spazi attorno a uno spazio centrale e alternando opacità e trasparenze per creare viste aperte sul paesaggio circostante.

 

Situata in un terreno molto alberato e ampio all’interno di un residence degli anni ’60, la casa progettata dallo studio liverani/molteni architetti doveva essere pratica e richiedere poca manutenzione, rispondendo inoltre a condizioni d’uso diverse, dovute alla differenza tra le esigenze e lo stile di vita dei proprietari.

 

L’idea iniziale, individuata attraverso uno scambio di riflessioni con il committente, è nata dalla necessità di disporre di uno spazio centrale. Questo spazio ad uso comune collega funzionalmente le camere, raggruppate in due corpi separati, e unisce la cucina e l’ingresso, dando forma ad una pianta di tipo centrale, a croce deformata o a stella, con braccia di dimensione diversa e con geometrie irregolari dovute alla posizione aleatoria delle piante. Tale arbitrarietà è uno degli elementi di chiarezza del progetto.

 

Una copertura a due falde modella la forma planimetrica disegnando prospetti dalle pendenze sempre diverse; tale inclinazione differenzia in altezza tutti gli spazi interni.
Due differenti tipi di aperture interessano la costruzione: grandi vetrate a filo esterno per lo spazio comune, e un loggiato di protezione con ante oscuranti a libro per le camere, la cucina e l’ingresso. Le grandi vetrate della sala si possono quasi completamente aprire per dare vita ad un portico.

 

Internamente, per contrasto, lo spazio della sala ha un tono più calmo e riposante ottenuto con una tonalità calda di grigio: pavimento autolivellante e tinteggiature uniformano perfettamente lo spazio nella sua totalità, immerso tra gruppi di betulle, pini e cedri, e la presenza puntuale di una magnolia.

 

Il progetto è tra i partecipanti alla nona edizione del Premio Internazionale Architettura Sostenibile, la cui cerimonia di premiazione si è tenuta lo scorso 25 giugno 2012 presso la Facoltà di Architettura di Ferrara.


Andrea Liverani (1969) e Enrico Molteni (1969) laureati al Politecnico di Milano nel 1994, dopo esperienze di studio e tirocini tra Danimarca, Portogallo e Spagna (Andrea Liverani ottiene il Master in Progettazione e Enrico Molteni il Dottorato di Ricerca presso la UPC di Barcellona) fondano lo studio liverani/molteni architetti nel 1999, con sede a Milano.
Partecipano a numerosi concorsi di progettazione di cui vincono quello per il Municipio di Seregno, la piazza Terragni a Lissone, il polo scolastico di Capiago Intimiano, il quartiere Breunner-nord a Berna (Svizzera) e di recente quello per la Cittadella dell’Edilizia a Como.
La loro opera ottiene importanti riconoscimenti, tra cui il Premio Piranesi 2004 (Slovenia) e il Premio Nazionale In/Arch 2005 (con la loro “opera prima”, casa ST), il Premio Accademia di San Luca 2006 e il Swiss Architectural Award BSI 2010. Sono invitati a partecipare alla X Biennale di Architettura di Venezia nel 2006.
Enrico Molteni dal 2007 è membro del Comitato di Redazione della rivista Casabella. Professore nei corsi di progettazione alle università di Alghero e di Milano, dal 2008 insegna stabilmente all’Accademia di Architettura di Mendrisio (Svizzera).
Tra i lavori in corso di realizzazione, il Parco canile di Monza e un complesso di abitazioni a Giussano
.


SCHEDA PROGETTO
Casa del regista


Localizzazione
Casatenovo, Lecco


Committente
Privato


Progetto architettonico e direzione lavori
Enrico Molteni, Andrea Liverani


Collaboratori
Andrea Marelli, Sebastian Carella


Dati dimensionali
Terreno: 3950 mq
Casa: 204 mq


Cronologia
Progetto 2007-09
Realizzazione 2009-11


Per ulteriori informazioni
www.liverani-molteni.it

 

Nell’immagine di apertura, vista aerea della Casa del regista

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico