Architettura e materia: Biblioteca Aizkibel, Estudio Beldarrain

Aizkibel è il nome della nuova biblioteca realizzata nella stazione ferroviaria dismessa della città di Azkoitia, nei Paesi Baschi.
Il progetto porta la firma dello spagnolo Estudio Beldarrain, autore del recupero della stazione della polizia esistente e di un piccolo ampliamento contiguo.

Estudio Beldarrain ha scelto di adottare un linguaggio che ricordasse chiaramente la storia del sito, optando per una facciata completamente rivestita da vecchie traversine ferroviarie in legno di recupero.

L’ampliamento ha la forma di una torre irregolare, una scatola più simile ad una catasta di legna impilata piuttosto che a un volume ordinato e pensato a tavolino. Come hanno dichiarato i progettisti “l’involucro in legno vuole evocare la storia dell’edificio quasi come se quando venne smantellata la stazione, fossero rimaste le tracce delle vecchie traversine accatastate sul lotto“.

Il nuovo volume ha un aspetto grezzo, fortemente materico, il cui legno scuro contrasta con il biancore della facciata dell’edificio esistente.

L’ingresso alla biblioteca è segnalato da una cornice in metallo che sporge al di fuori del filo dell’edificio, quasi a voler rimettere ordine, con la propria forma squadrata e gli spigoli duri, nella viva composizione della nuova architettura.

a cura di Simona Ferrioli

SCHEDA PROGETTO

Biblioteca Aizkibel

Luogo
Azkoitia, Paesi Baschi

Progettisti
Estudio Beldarrain
Juan Beldarrain

Collaboratori
Marta Badiola, Itziar Combarros, Iker Garmendia, Román Arrizabalaga

Immagini
Estudio Beldarrain

Per ulteriori informazioni
www.beldarrain.es

Nell’immagine di apertura, dettaglio della facciata rivestita con traversine ferroviarie in legno. © Estudio Beldarrain

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico