Architettura e design. Tra reale e virtuale: al via ‘I Have Seen the Future’

Si terrà il prossimo venerdì 17 febbraio al MACRO, Museo di Arte Contemporanea di Roma, I Have Seen the Future un evento all’avanguardia nel mondo dell’architettura e del design. L’Istituto Quasar, che si occupa da molti anni della rappresentazione virtuale animata e dell’interazione tra spazio fisico e spazio virtuale, ha deciso di affiancare anche per questo evento il gruppo creativo romano CityVision con il quale aveva collaborato già in occasione di Y1/cityvision, independent architecture staff (Museo MAXXI, Roma, 2011).

 

Squint/Opera, per la prima volta a Roma, sarà protagonista di questo nuovo appuntamento con l’architettura indipendente con la lecture dell’architetto Jules Coke (founding director). Il famoso studio londinese è capace di riunire giovani creativi di diversi settori e spingerli a raccontare lo spazio che ci circonda, a cominciare dall’architettura, che così diventa più comprensibile ed intuitiva.
Durante la serata verrà annunciato con una conferenza stampa il nuovo concorso d’architettura internazionale che quest’anno indagherà sul futuro della Grande Mela: New York Cityvision Competition. La giuria sarà composta da Joshua Prince-Ramus (REX architects), Eva Francg i Gilabert (Storefront for art & architecture), Roland Snooks (Kokkugia), Shohei Shigematsu (OMA ny), Alessandro Orsini (Architensions) e Mitchell Joachim (Terreform One).

 

Durante l’evento verrà anche presentato e distribuito il free press numero 5 di CityVision Magazine e saranno rivelati i vincitori del concorso PFFF Inflatable architecture competition indetto da CityVision e FARM.

 

Scarica la locandina dell’evento

 

Squint/Opera è uno studio londinese per presentazioni di post-produzione architettonica e nuovi media. Oltre 30 esperti tra progettisti grafici, animatori 3D, web designer, musicisti e cineasti (molti dei quali hanno un background legato all’architettura) che lavorano a livello internazionale (www.squintopera.com).

 

CityVision (Roma) è un laboratorio d’architettura nato per far dialogare l’attuale città contemporanea con la sua immagine futura. È un mezzo per esplorare la realtà e il futuro della progettazione architettonica grazie ad un progetto editoriale, CityVision magazine, primo free magazine focalizzato interamente sull’architettura contemporanea; all’organizzazione di concorsi internazionali d’architettura, CityVision competition; e ad eventi e lecture, CityVision projects  (www.cityvision-mag.com ).

 

L’Istituto Quasar Design University Roma nasce a Roma nel 1987 come struttura di ricerca e di formazione orientata allo studio ed alla progettazione dell’ambiente, degli oggetti e delle nuove forme comunicative. Oltre alla prevalente attività formativa, l’Istituto Quasar associa da sempre una costante opera di promozione culturale, volta a sensibilizzare un pubblico multidisciplinare (www.istitutoquasar.com).

 

SCHEDA EVENTO
I Have Seen the Future
A cura di Francesco Lipari e Vanessa Todaro
Con Paolo Emilio Bellisario, Marco Arciero e Maria Azzurra Rossi

 

Luogo
MACRO – Museo di Arte Contemporanea di Roma
via Nizza 138 Roma

 

Data
venerdì 17 febbraio 2012

 

Orario
ore 18.30
Ingresso libero

 

Partners/Sponsor: Radisson – Tecnoart – Pometra – Istituto Quasar – Multicom srl
Media Partners: Architonic – Archinect – Archello – TheMoodIt – Atemporary Studio 

 

Per ulteriori informazioni
Tel: 06.39031053
E-mail: info@cityvision-mag.com
www.cityvision-mag.com

www.ihaveseenthefxxxxx.tumblr.com
    
www.macro.roma.museum

 

Nell’immagine, Squint/Opera

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico