Architettura e autocostruzione: a Londra una mostra sul pioniere Walter Segal

L’Architectural Association di Londra (AA) rende omaggio al lavoro del rivoluzionario architetto Walter Segal. Walter’s Way – The Self-Build Revolution è il titolo della mostra curata da Alice Grahame che racconta il metodo Segal, a pochi mesi dall’anniversario dei trent’anni della sua scomparsa.

Walter Segal nasce a Berlino nel 1907 e nel 1930 si trasferisce in Inghilterra per studiare Egittologia ed insegnare proprio alla AA. Il suo metodo di autocostruzione, basato sull’utilizzo di materiali comunemente disponibili (principalmente legno) di dimensioni standard e facilmente maneggiabili è stato ampiamente utilizzato in Inghilterra tra gli anni ’60 e ’80.

Alla fine del 1970 il “metodo di Segal” è stato adottato dal Distretto Londinese di Lewisham per un progetto abitativo sperimentale di autocostruzione in quattro diverse località.
La mostra si concentra proprio su due delle strade che nacquero dall’intervento, Walter’s Way e Segal Close, raccontando il lavoro di Segal con gli autocostruttori e visualizzando l’applicazione del metodo Segal oggi.

La mostra riproduce un modello parziale di un’abitazione costruita con il metodo Segal ed espone disegni originali, filmati e fotografie d’archivio, documenti e mobili progettati da Segal stesso.

L’evento si colloca in un momento di forte tensione abitativa nel Regno Unito, per la mancanza di residenze a prezzi accessibili, offrendo l’occasione per ripensare l’eredità di Segal secondo una chiave contemporanea.

Walter’s Way – The Self-Build Revolution è visitabile fino al 24 marzo 2016.

 

SCHEDA MOSTRA
Walter’s Way – The Self-Build Revolution

a cura di Alice Graham 

Ente Organizzatore
Architectural Association (AA)

Luogo
AA Gallery
London

Date
16 gennaio – 24 marzo 2016

Orari mostra
lunedì – venerdì | 10.00-19.00
sabato | 10.00-17.00

Per ulteriori informazioni
www.aaschool.ac.uk

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico