Architettura di pietra, la città sonora di Pinuccio Sciola

Anche le città credono d’essere opera della mente o del caso, ma né l’una né l’altro bastano a tener su le loro mura. D’una città non godi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda.

(Marco Polo)

 

Accarezzando gli edifici di calcare bianco scolpiti da Pinuccio Sciola, la città sonora renderà vane tutte le domande, sussurrando la storia dell’universo che è racchiusa tra le sue architetture di pietra.

 

Si terrà mercoledì 13 aprile a San Sperate, Cagliari, l’anteprima dell’installazione “La città sonora” dello scultore Pinuccio Sciola, che dal 5 maggio prossimo sarà oggetto di un’esposizione temporanea a Madrid.
La presentazione e l’anteprima dell’esposizione sono curate dall’Associazione Noarte Paese Museo e l’installazione avverrà nella cornice del Museo della Terra Cruda di San Sperate alla presenza dello scultore Pinuccio Sciola e del musicologo Roberto Favaro, autore del libro “Spazio sonoro. Musica e architettura tra analogie, riflessi, complicità” (prefazione di Mario Botta, edito da Marsilio).
L’installazione sarà visitabile per soli due giorni prima di essere esposta a Madrid, dal 5 al 30 maggio 2011, presso l’Istituto Italiano di Cultura.

 

L’evento-anteprima di mercoledì 13 aprile prevede una serata con letture poetiche, performance musicali, proiezioni di foto tratte dal libro “sciola@stone. Sculture di Pinuccio Sciola – Fotografie di Attila Kleb”, curato da Paolo Lusci per i tipi della casa editrice Cuec. Il libro, presentato in anteprima assoluta in contemporanea San Sperate/Londra in occasione della partecipazione alla London Book Fair 2011 dall’11 al 13 aprile, documenta una ricognizione inedita del legame tra l’uomo e la sua creatività. L’assenza di qualsiasi testo critico di commento privilegia il racconto costruito con le sole immagini del fotografo ungherese Attila Kleb.

 

La serata si svolgerà, a partire dalle ore 19.00, con:
– Proiezioni di foto di Attila Kleb tratta dal libro sciola@stone;
– letture poetiche di Nino Landis: “La poesia di Garcia Lorca”;
– i chitarristi Siro Pillosu e Alexander Hopkins eseguiranno brani barocchi di autori catalani e maiorchini.
Con la partecipazione di Pinuccio Sciola, Attila Kleb, Paolo Lusci, Giuseppe Marci, Mario Argiolas e la regia di Giacomo Mameli.

 

Pinuccio Sciola nasce a San Sperate, Cagliari, nel 1942. Compie studi artistici a Cagliari, Firenze e all’Accademia Nazionale di Salisburgo. Conosce Kokoscka, Minguzzi, Manzù, Kirchner, Vedova, Moore e visita le più importanti città d’Europa.
Dal 1967 al ’68 frequenta in Spagna l’Università della Moncloa: visita tutti i centri di arte romanica e studia le opere della grotta rupestre di Altamira. Nel maggio 1968 è a Parigi. Nello stesso anno, a San Sperate, innesca il fenomeno del muralismo.
Nel 1973 lavora con Siqueiros a Città del Messico. Dal 1968 al 1986 insegna modellato al Liceo Artistico di Cagliari. Lavora a pietre di grandi dimensioni e partecipa a una mostra itinerante in sette città tedesche.
Dal 1990 al ’96 insegna scultura all’Accademia delle Belle Arti di Sassari; contemporaneamente viaggia in Africa, Perù, Cile, fino all’Isola di Pasqua. Fa parte dell’Associazione Arte e Natura e partecipa a numerose attività internazionali. È promotore della Scuola internazionale di Scultura a San Sperate.

 

SCHEDA EVENTO

 

La città sonora
sculture di Pinuccio Sciola

 

Presentazione e anteprima a cura dell’associazione Noarte Paese Museo

Data anteprima
mercoledì 13 aprile 2011
Con lo scultore Pinuccio Sciola e il musicologo Roberto Favaro

Luogo
Museo della Terra Cruda
via Roma 15, San Sperate

 

Esposizione temporanea
La città sonora

Periodo
5 – 30 maggio 2011

Luogo
Istituto Italiano di Cultura di Madrid
Calle Mayor 86, Madrid

 

Per ulteriori informazioni
E-mail: mail@paesemuseo.com
www.paesemuseo.com 
www.pinucciosciola.it

 

Nell’immagine di apertura, una delle sculture di Pinuccio Sciola per l’esposizione “La città sonora”

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico