Architettura di interni, Quattro Case viste da dentro di studio na3

“Quattro architetture di interni di diverso taglio [Small, Medium, Large, Extralarge], dal 2003 al 2013, narrate attraverso tre scritture incrociate: disegni, parole e foto, delineano una personale ricerca. Quattro progetti, basati su un percorso poetico-emozionale ed estranei a inutili virtuosismi temporanei, affrontano il confine tra la materia e lo spazio. Tredici contributi di scrittura, riscrittura ed interpretazione, di altrettanti autori di diversa formazione ne completano la lettura” (Poesia inedita di Gloria Valente dedicata a Quattro case viste da dentro).

 

Con una interessantissima introduzione di Cherubino Gambardella Quattro Case viste da dentro raccoglie quattro progetti di architettura di interni (Casa/Studio, Cas/al/Palocco, Casa all’EUR, Casa al Gianicolo) differenziati per taglio e superficie, dal piccolo al grande intervento (small, medium, large, extralarge) in modo da comunicare la filosofia progettuale dello studio na3, che compie 10 anni [ 2003-2013], fondato e diretto da Nicola Auciello.

 

I progetti dello studio sono raccolti nel primo capitolo del libro, intitolato Spazi. Il secondo capitolo, Sguardi, è impreziosito dai contributi di tredici ospiti che, invitati, hanno letto, riletto, interpretato il lavoro rappresentato nella prima parte del libro, ognuno liberamente e con la propria sensibilità (in ambiti di architettura, musica, cinema, psicologia, arte, critica, design): sono nati duetti tra il lavoro dello studio na3 e l’interpretazione di tredici autori (così come accade sovente in musica con Jam Session), una audace esperienza di collaborazione e contaminazione.
Il terzo e ultimo capitolo, Annotazioni, lascia due pagine al lettore, per un libro che si apre a contaminazioni future. Il lettore può inviare il suo contributo che, se selezionato, potrebbe essere pubblicato sulle nuove edizioni.

 

Un viaggio tra persone diverse ma che condividono un pensiero di base: quello dell’apertura a nuovi mondi. Il libro, che tratta di architettura di interni, sostiene il progetto per una casa per i Senza Fissa Dimora di Caritas Porto-Santa Rufina; quattro case borghesi, che si adoperano per una buona ragione, per cercare di donare una casa a chi non ce l’ha, mettendo in rilievo l’esigenza di questo particolare momento storico: quella di essere uniti, di cooperare (ognuno nella propria disciplina) per fini comuni e per migliorarsi (in senso personale) dunque, migliorarci (in senso sociale).

 

Un libro aperto, ma c’è di più. Spostando il punto di osservazione dalle quattro case si tramuta in un’architettura vista da dentro. È un modo non soltanto di leggere un libro, ma di guardare il mondo…” (Nicola Auciello).


SCHEDA DEL LIBRO
Quattro Case viste da dentro


Autore
Nicola Auciello


Introduzione
Cherubino Gambardella


Con contributi di
Angelo Aloisi, Domitilla Dardi, Marta Laudani, Dario Lusso, Mario Magini/Voldben, Francesco Melone, Tomaso Pessina, Filippo Piferi/Patrizia Di Costanzo, Emmanuele Jonathan Pilia, Cristina Senatore, Beniamino Servino, Gloria Valente


Edizione
Letteraventidue


Prezzo
euro 18,00


Per ulteriori informazioni
www.letteraventidue.com
www.na3.it
Su Facebook “4 Case viste da dentro”

 

Nell’immagine di apertura, particolare della copertina del libro

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico