Architettura d’emergenza, il St Joseph Rebuild Center a New Orleans

Il St Joseph Rebuild Center nasce dall’esigenza di fornire una struttura di supporto alla popolazione di senzatetto di New Orleans in conseguenza all’uragano Katrina. La risposta progettuale, scaturita da un processo partecipativo e realizzata dal Detroit Collaborative Design Center – Wayne Troyer Architects, utilizza container trasformando un parcheggio privato in un rifugio pubblico diurno, restituendo il tessuto urbano alla comunità.

 

Un progetto come questo è un’esperienza trasformativa, sia per chi lo ha creato, sia per chi lo vive” (Don Thompson, Direttore Harry Tompson Center).
Il committente per questo centro diurno per i senzatetto è frutto di una collaborazione senza precedenti tra quattro organizzazioni non governative (ONG) indipendenti fornitrici di servizi di New Orleans, Louisiana. L’uragano Katrina aveva distrutto le sedi di ognuna di queste organizzazioni. Una volta ritornati a New Orleans decisero di collaborare e di convergere tutte in un unico centro semi-permanente, concepito in modo da consentire un approccio più completo ai servizi di supporto per la popolazione senza casa della città. Le quattro organizzazioni coinvolte nella collaborazione erano la chiesa di St. Joseph, la Lantern Light/Presentation Sisters, l’Apostolato Ispanico degli Enti Benefici Cattolici e il Centro Harry Tompson.
Il committente era ben consapevole di quanto il successo del progetto dipendesse dalla volontà di collaborare degli interessati, non solo rispetto alla convergenza delle quattro organizzazioni, ma anche sotto l’aspetto della progettazione e dell’attuazione. “C’è una tale energia che fluisce dal lavorare insieme e dal progettare e mettere in atto una visione condivisa” ha commentato Don Thompson durante le prime fasi della progettazione. Il committente si è fortificato grazie a questa energia e ha collaborato a farla fluire. Le quattro organizzazioni hanno aderito a un processo di progettazione partecipativo, in cui si sono anche tenuti quattro incontri con un gruppo diversificato di stakeholder determinanti per il successo del progetto. Persino la fase costruttiva ha visto la presenza, oltre all’impresa costruttrice, del Design Center e degli studenti di architettura.
Il progetto rappresenta un approccio innovativo nel campo delle strutture di soccorso semi-permanenti e dei servizi per i senzatetto. La risposta progettuale tiene conto del tessuto urbano e lo restituisce alla comunità e alle persone trasformando un parcheggio privato in un rifugio pubblico diurno.
Il progetto non prevede una porta o un cancello sul davanti. Ci sono tre accessi costituiti da pannelli rotanti che restano aperti tutto il giorno per trasmettere un’impressione di apertura sulla strada.
Dato il clima di New Orleans, l’esterno costituisce la parte predominante del progetto. È progettato in modo far sentire le persone a proprio agio nel sostare, giocare a carte, fare conversazione. Citando le parole del committente: “Dà agli ospiti senza casa un senso di apertura, ma ci sono anche molte zone che offrono la tanto ambita privacy e spazio”.
Non è un modello di intervento rapido nelle zone disastrate. È il collante tra la risposta immediata di breve durata e lo sviluppo permanente sul lungo periodo. Il progetto esemplifica un modo più umano di utilizzo dei container nelle zone disastrate che i piani del governo non prevedono.

 

Il progetto del St Joseph Rebuild Center si è aggiudicato la Segnalazione del Comune di Vicenza all’ottava edizione del Premio Internazionale Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura, la cui cerimonia di premiazione si è tenuta lo scorso 24 giugno a Vicenza. In tutti i progetti segnalati in occasione del Premio prevale la profondità dell’approccio culturale al progetto, che consente il rispetto per la storia e l’uso schietto del linguaggio contemporaneo.

 

SCHEDA PROGETTO

 

Opera
St Joseph Rebuild Center

 

Localizzazione
New Orleans (Louisiana), USA

 

Committente
St Joseph Rebuild Center

 

Progetto
Detroit Collaborative Design Center – Wayne Troyer Architects

 

Realizzazione
2008

 

 

Per ulteriori informazioni
www.dedalominosse.org

 

 

Nell’immagine di apertura, St Joseph Rebuild Center, New Orleans, Detroit Collaborative Design Center – Wayne Troyer Architects, vista del percorso centrale principale

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico