Architettura del paesaggio, in mostra a Spazio FMG la ricerca di LAND

Dopo il successo di Berlino, inaugura oggi, mercoledì 12 novembre 2014, la mostra LAND25. Omaggio al paesaggio italiano. La mostra, in programma fino al 2 dicembre a SpazioFMGperl’Architettura celebra i 25 anni di lavoro di ricerca di LAND – Landscape Architecture Nature Development, il gruppo fondato nel 1990 da Andreas Kipar con Giovanni Sala, considerati gli iniziatori dell’architettura del paesaggio in Italia.

 

LAND riunisce infatti un gruppo di professionisti dedicato alla progettazione paesaggistico-ambientale del territorio, suggerendo e sperimentando un nuovo modello di sviluppo, non solo urbanistico e architettonico ma anche politico ed economico.

 

L’Architettura del Paesaggio è una disciplina atipica, scandita da ritmi lenti se confrontati con quelli, sempre più rapidi, dell’architettura costruita. Il paesaggista di oggi non lavora più sui ‘resti’ come durante il periodo del boom economico, ma il suo lavoro è sempre più necessario come premessa ai processi di trasformazione e gestione del territorio, nell’ottica della più ampia rigenerazione”, spiega Andreas Kipar.

 

Dal 12 novembre al 2 dicembre LAND, le quattro lettere cubitali che rappresentano la filosofia di questo gruppo, approdano allo SpazioFMGperl’architettura quale filo conduttore della mostra monografica che ripercorre, con la curatela di Luca Molinari, 25 anni di lavoro dedicati al paesaggio italiano.
Non una semplice retrospettiva ma un viaggio lungo un Paese ideale che sa rinascere grazie alla progettazione paesaggistico-ambientale. Lo fa restituendo dignità, attraverso la rivalutazione e la bonifica, a luoghi degradati come Marghera; innestando polmoni verdi nelle metropoli come Roma e Milano; valorizzando aree simboliche come Lampedusa.

 

Grazie al lavoro di Andreas Kipar e LAND il tema del paesaggio, della sua progettazione e della sua tutela, ha assunto un’importanza centrale nel dibattito culturale italiano. La mostra in programma allo SpazioFMGperl’Architettura mette in evidenza la ricerca della qualità e della sostenibilità a tutto tondo, unitamente alla capacità di mettere a sistema e valorizzare le potenzialità già presenti sul territorio che contraddistinguono i progetti dello studio a tutte le scale, da quella urbana a quella regionale e nazionale”, spiega Luca Molinari.


LAND 25 Omaggio al Paesaggio Italiano è anche l’occasione per lanciare una nuova sfida: il Progetto Paesaggio. Una modalità di approccio nella quale il Paesaggio, perduta la sua connotazione ornamentale–passiva che una logica compensativa gli attribuiva, diventa un elemento centrale nelle politiche di sviluppo del territorio con azioni lungimiranti ed innovative sugli spazi naturali, rurali, urbani e periurbani affrontando sia i paesaggi che possono essere considerati eccezionali, sia quelli della vita quotidiana ed ancor più quelli degradati. Un progetto che si pone, mai come prima, come motore di sviluppo per un’economia sostenibile che non solo rispetta la peculiarità dei paesaggi italiani ma li esalta, li promuove e li evidenzia.


Scarica il flyer della mostra

 

Tra i progetti in mostra Milano, Raggi Verdi Territoriali, che pone al centro lo spazio pubblico per una sempre maggiore permeabilità urbana; Lampedusa, riqualificazione e valorizzazione paesaggistica dell’Isola, che si concentra sulle aree urbanizzate perché su di esse risulta evidente la mancanza di un disegno complessivo ed una struttura urbanistica e paesaggistica; Roma, Arcipelago Verde, una nuova visione per gli spazi aperti della capitale, puntando a mettere in relazione le centralità con i parchi esistenti e a valorizzare il più grande patrimonio del paesaggio romano, l’Agro romano; Langhe del Barolo, Valorizzazione del paesaggi, che integra le criticità, costituite dalle strutture industriali, all’interno del paesaggio delle Langhe, un paesaggio legato all’alternanza di borghi, vigneti e boschi che lo rendono particolarmente suggestivo; Porto Marghera (Venezia), Green Tree Strategy, che nasce dalla lettura della staticità del modello industriale verso un nuovo paradigma che mira a ‘’moltiplicare l’offerta’’ di possibilità insediative attraverso l’inserimento di vere e proprie infrastrutture verdi.


SCHEDA EVENTO
LAND25
Omaggio al paesaggio italiano

a cura di Luca Molinari


Luogo
SpazioFMGperl’Architettura
via Bergognone 27
Milano


Periodo mostra
dal 12 novembre al 2 dicembre 2014


Orari
martedì e mercoledì | ore 11-14
o su appuntamento | paolo@floornature.com
ingresso libero


Per ulteriori informazioni
Tel. 02 45.47.08.50
www.spaziofmg.com

www.landsrl.com

 

Nell’immagine di apertura, vista delle quattro lettere cubitali che rappresentano la filosofia del gruppo LAND – Landscape Architecture Nature Development

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico