Architettura del futuro, progetti di giovani architetti in mostra a Trieste

Il GATA Associazione Giovani Architetti della Provincia di Trieste, con il patrocinio de La Triennale di Milano e della casa editrice Utet Scienze Tecniche®, organizza un evento di promozione dell’architettura italiana inserito in “Piazza dell’Architettura 2012”, manifestazione promossa dall’Ordine degli Architetti di Trieste in corso al Museo Revoltella di Trieste dal 29 novembre 2012 al 28 gennaio 2013. La mostra “Architetti in prospettiva” raccoglie una selezione delle migliori opere realizzate da giovani architetti italiani e sarà visitabile al Museo Revoltella fino a fine gennaio.

 

La mostra dal titolo “Architetti in prospettiva” è il risultato di una selezione di circa venti progetti precedentemente pubblicati nei volumi Utet Scienze Tecniche G1,G2,G3, aventi per oggetto il tema del riuso, della rigenerazione urbana e della sostenibilità. L’iniziativa e la collana editoriale sono state curate dall’architetto Luca Paschini.
L’inaugurazione della mostra si è tenuta il 2 dicembre scorso in occasione della conferenza dal titolo “Architetti in prospettiva: differenti approcci per rigenerare il mestiere”.
L’incontro è stato aperto dal direttore della rivista Casabella, prof. Francesco Dal Co con un intervento sull’evoluzione del mestiere e del ruolo dell’architetto in Italia, al quale è seguita una tavola rotonda che ha visto la partecipazione dell’architetto Luca Paschini con una panoramica sull’architettura contemporanea in Italia e all’estero; l’architetto Manuela Alessi, Segretario Nazionale del GiArch, che ha illustrato le potenzialità del network GiArch; Stefania Quaini ha presentato l’innovativo approccio imprenditoriale di The Hub Trieste; l’architetto Raul Pantaleo ha raccontato gli sviluppi della ricerca di un nuovo ruolo sociale dell’architetto attraverso i progetti di cooperazione internazionale. Infine Andrea Gelfi, rappresentante dei Giovani Imprenditori di Confcommercio, ha dato il suo contributo con uno sguardo esterno descrivendo le potenzialità e criticità dei giovani professionisti.

 

Nel mese di gennaio si affiancherà alla mostra un ciclo di conferenze promosso dal GATA, incentrate sulle possibilità di sviluppo dello spazio urbano e territoriale. Nello specifico si affronteranno differenti tematiche a diverse scale: dalla progettazione delle città intelligenti legate ai fondi europei per le Smart Cities, alla ricerca di un nuovo linguaggio architettonico atto ad integrare le nuove tecnologie proprie dell’architettura sostenibile nelle costruzioni.


GATA è un’associazione culturale nata quale strumento di approfondimento, ricerca, sperimentazione e divulgazione in architettura. È parte integrante del GiArch, un network di associazioni di giovani professionisti presenti in diverse città italiane (Bari, Bologna, Brescia, Catania, Cosenza, Enna, Ferrara, Firenze, Genova, L’Aquila, Lecce, Milano, Massa Carrara, Padova, Pesaro, Prato, Roma, Terni, Torino, Trentino, Treviso, Trieste, Venezia, Verona, Vicenza, nel Canavese e in Sardegna). Il network è stato fondato nel 2007 ed ha come finalità la promozione della conoscenza dell’architettura e la promozione e realizzazione di eventi finalizzati ad avviare scambi di esperienze e conoscenze tra giovani architetti.


Per ulteriori informazioni
piazzadellarchitettura.wordpress.com
www.giarch.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico