Architettura d’interni. Think big: GranitiFiandre su iPad DA

GranitiFiandre, leader mondiale nella produzione di lastre in gres porcellanato di alta gamma, supera i limiti dei formati ceramici e presenta Maximum, il grande formato realizzato grazie alle più innovative tecnologie. Presentiamo in anteprima il servizio su Maximum, che a breve ritroverete sul n.6 del magazine iPad DA Design&Architecture, scaricabile a breve su Apple Store.

 

Frutto di un sistema produttivo e di una tecnologia all’avanguardia, Maximum nasce come risposta alle istanze del mondo dell’architettura, settore in cui l’espressione dei designer ha bisogno di un’ampia gamma di formati, nel rispetto dell’ambiente.

 

Maximum, nell’innovativo formato 300×150 cm, è un materiale che unisce alle caratteristiche consolidate e classiche che da sempre contraddistinguono al top della gamma il gres porcellanato Fiandre, nuove qualità dalle altissime performance: resistenza, leggerezza, flessibilità, duttilità.
Le lastre Maximum infatti, oltre all’eccezionale dimensione, offrono la novità dello spessore minimo e la luminosità della finitura levigata. La tecnologia disponibile ha infatti permesso di creare lastre di un formato sorprendente associate a due spessori minimi e con superfici prive di ogni asperità.
Si parte dallo spessore 6 mm per arrivare a uno spessore di soli 3 mm, proprietà che rendono Maximum un materiale “essenziale”, nonostante il formato importante, proprio per questo aspetto. La posa non richiede infatti lo smantellamento delle superfici pre esistenti, e la grande dimensione fa sì che il numero di fughe presenti sia il minore possible. La levigatura delle lastre crea superfici realmente uniche, dai colori vividi su cui la luce si riverbera, aggiungendo al valore estetico anche una funzione pratica ai fini energetici.

 

Insieme ai Marmi Maximum, Fiandre presenta Aster Maximum, una collezione ispirata all’immensità dell’universo. Oltre i limiti dei classici formati ceramici, Aster Maximum con le sue proposte cromatiche e di formati si pone come una nuova frontiera per le superfici in gres porcellanato.
Arricchita da un design inedito ispirato dall’effetto spazzolato del cemento, Aster offre una gamma di sfumature digradanti dall’antracite del Moon fino al pallore diafano di Uranus. Due diverse tonalità di grigio, una più chiara (Venus, che evoca il pianeta più luminoso nel cielo notturno) e una più scura (Mercury, suggerita dai crateri del pianeta roccioso), assieme al beige rosseggiante di Mars, che trae spunto dalle gradazioni del “Pianeta rosso”, completano una gamma colori studiata per dare maggiore enfasi alle superfici realizzate in gres porcellanato a tutta massa.

 

Questo articolo è solo un’anteprima! Più immagini su iPad DA Design&Architecture n.6, che potrai scaricare a breve da Apple Store.
Intanto, se non l’hai ancora fatto, scarica il n.5. E’ gratis.
Tutte le info sulle riviste Maggioli editore su iPad: lusso, design e architettura.

 

Nell’immagine di apertura Aster Maximum Moon ambientata

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico