Architettura Cosciente Architettura Appropriata

Per alimentarsi di conoscenza sostenibile. Per riconoscere il ruolo e la qualità del progetto. Per capire la differenza tra le materie e le tecnologie.

Oggi più che mai è importante porre l’esigenza di una ripresa di coscienza, che chiede di interrogarsi continuamente sulla qualità del fare architettura sia in rapporto alla risorsa territorio, sia in rapporto alle materie del costruire. Attraverso il confronto e il dibattito con alcuni protagonisti del progetto architettonico contemporaneo, sarà possibile capire comedare significato alle azioni e attribuire responsabilità al progetto per un’architettura cosciente e quindi appropriata.

Durante l’incontro, mettendo a confronto alcuni importanti Studi di progettazione dell’architettura contemporanea, sarà possibile rendersi conto come risultino progressivamente presenti alcune strategie di percorso che, nella metodologia progettuale e nella logica di realizzazione, tendono a costituire l’ossatura di una coscienza sostenibile che, per consolidarsi, richiede una qualità e una sperimentalità applicativa. In effetti, cercando un’analogia alimentare, molto più efficace di altre per la costante aderenza alla sfera dei desideri (soddisfatti o insoddisfatti), il tema della scelta degli ingredienti può essere appropriato anche nel controllo della filiera produttiva, dell’elaborazione del cibo e soprattutto della comprensione e della valutazione di quanto il modello alimentare risponda alle esigenze del nostro corpo in un’ottica di sviluppo (se si è piccoli e giovani), di mantenimento (se si è maturi) o di argine al degrado (se si è anziani). Cattive abitudini (alimentari quanto costruttive) possono stratificare nel tempo danni irreparabili che invecchiano i tessuti del corpo come delle città e che rendono costoso il recupero di un corretto equilibro.

 

SCHEDA EVENTO

 

architettura cosciente architettura appropriata
Giovedì 24 Settembre 2009 ore 16.30
Terrazza Martini – 15° Piano
Piazza Diaz n. 7, Milano

 

Programma

 

ore 16.15
Registrazione dei partecipanti

Saluti di benvenuto

ore 16.30

Daniela Volpi
Presidente Ordine degli Architetti P. P. e C. della Provincia di Milano
Ferruccio Favaron
Presidente Consulta Regionale Lombarda degli Ordini degli Architetti P. P. e C.

 

Introduce
ore 16.45

Angelo Torricelli
Preside Facoltà di Architettura Civile, Politecnico di Milano

 

ARCHITETTURA COSCIENTE, ARCHITETTURA APPROPRIATA
ore 17.00
Marcello Balzani

Moderatore, Direttore di Paesaggio Urbano

 

Intervengono

TRADIZIONE E MODERNITÀ
ore 17.20

Architettura, città e campagna
Federico Bucci
Professore di Storia dell’Architettura, Politecnico di Milano

ore 17.50
I luoghi dell’arte e della comunicazione
Danilo Guerri
Architetto, Falconara – Ancona

 

SPAZIO E SOCIETÀ
ore 18.20

Architetture ”educative”
Monica Mazzolani e Antonio Troisi
MTA Associati
Giancarlo De Carlo Associati, Milano

 

ABITARE IL PAESAGGIO
ore 18.50

Il progetto dell’abitare nel disegno del paesaggio
Flavio Bruna e Paolo Mellano Architetti Associati, Cuneo

ore 19.20
L’essenziale e il significato
Andrea Liverani e Enrico Molteni
Studio di Architettura, Milano

 

ore 19.50
Conclusioni e dibattito

 

seguirà aperitivo

Il convegno è gratuito. Per ricevere i volumi in omaggio è necessario confermare la presenza entro lunedì 21 Settembre 2009 alla segreteria organizzativa:
fax 059 356096
unimark@tsc4.com

Con il patrocinio di:
Ordine degli Architetti P.P. e C. della Provincia di Milano
Consulta Regionale Lombarda degli Ordini degli Architetti P.P. e C.
Facoltà di Architettura Civile del Politecnico di Milano

 

Il convegno è realizzato con il contributo di:
SanMarco – Terreal Italia
www.sanmarco.it

Il trentennale di un’azienda leader
Proporre il tema dell’architettura cosciente, e quindi di una visione responsabile del progetto, significa anche comprendere che la qualità dei materiali e del processo produttivo non si possono improvvisare. Le radici della tradizione e i getti e i rami di innovazione, che da sempre fanno parte del patrimonio genetico di una azienda come SanMarco – Terreal Italia, rappresentano un’esperienza importante per cercare di capire come dare significato alle azioni “del fare” e come attribuire responsabilità al progetto. E’ probabilmente vero che le ragioni di continuità e di sopravvivenza del laterizio, un materiale che ha attraversato tanti secoli mantenendo il suo carattere antico ed al tempo stesso così moderno, sono da ricercare nel fatto che ha trovato in ogni epoca architetti e aziende di produzione che hanno saputo renderlo moderno, attuale e coerente con le esigenze estetiche, funzionali e prestazionali. Hanno saputo plasmarne la forma, modificarne la texture, migliorarne le prestazioni e l’hanno reso “moderno” in ciascuna epoca. Tradizione e innovazione sono pertanto concetti sempre presenti nello sviluppo delle tecnologie produttive dei mattoni a pasta molle e proprio in questo senso si può legare al laterizio il concetto di tradizione, che è sinonimo di continuità, dal latino tradere, cioè trasmettere il peso delle cose del passato giunte al presente e proiettate nel futuro. Il laterizio in questo senso è assolutamente un materiale “tradizionale”. SanMarco – Terreal Italia, azienda leader tra i produttori di elementi in laterizio per l’architettura, in concomitanza col trentennale della sua fondazione si interroga sulle ragioni di continuità di un materiale da costruzione che continua ad essere uno tra i più utilizzati, uno tra i prodotti più versatili ed efficaci sotto il profilo compositivo – forse l’unico che possa essere direttamente associato al concetto di costruzione – e tra i più performanti per le sue qualità estetiche, statiche e isolanti. Nel quadro di contenuti e di riferimenti delineato, SanMarco -Terreal Italia, quindi, promuove questo convegno, che dà voce a giovani protagonisti del dibattito architettonico contemporaneo, per sondare applicazioni, utilizzi e performance del laterizio, che ne giustifichino oggi le ragioni di continuità col passato e lo slancio verso il futuro per un’architettura cosciente e quindi appropriata.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico