Architettura contemporanea, un nuovo ponte (gonfiabile) per Parigi

Quanti ponti ha Parigi? A questa domanda ha risposto con ironia lo studio AZC – Atelier Zündel and Cristea Architects proponendo un ponte gonfiabile al concorso A contemporary bridge for Paris, gara di idee promossa dal contenitore digitale per l’architettura Archtriumph, nell’ambito del quale il progetto di AZC si è aggiudicato il terzo premio.

 

Secondo lo studio AZC, a Parigi ci sono già abbastanza ponti quindi molto meglio pensare ad un modo nuovo e divertente di attraversare le acque della Senna: perché non farlo giocando con un ponte gonfiabile?
Affrancarsi dalla forza di gravità saltando su trampolini giganti
, sorretti soltanto da tubi pneumatici modulari di 30 metri di diametro sagomati ad arco.
I moduli del ponte galleggiante sono realizzati in PVC riciclato e sono uniti tra loro da cavi che ne garantiscono la totale stabilità.


AZC – Atelier Zündel and Cristea Architects è uno studio di architettura con sede a Parigi fondato nel 2001. Lo studio è formato da due soci e da 17 collaboratori. I partner sono Irina Cristea, nata a Bucarest e laureata a Strasburgo nel1995 -dopo aver compiuto gli studi a Londra presso la South Bank University e a Bucarest presso lo Ion Mincu institute – e Grégoire Zündel nato a Colmar e laureatosi all’ENSA di Strasburgo nel1995 dove è stato visiting lecturer dal 2004 al 2006.


a cura di Simona Ferrioli


SCHEDA PROGETTO
A contemporary bridge for Paris


Luogo
Parigi


Ente promotore
Archtriumph


Progettisti
AZC – Atelier Zündel and Cristea Architects


Concorso
2012


Per ulteriori informazioni
www.zundelcristea.com


Nell’immagine di apertura, render del ponte gonfiabile proposto da AZC – Atelier Zündel and Cristea Architects. © AZC

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico