Architettura contemporanea, in mostra Italia en Mexico 2013

Si intitola Italia en México 2013 la mostra dedicata alle migliori e più recenti opere degli architetti messicani allestita presso la Casa dell’Architettura di Roma a seguito del successo della prima iniziativa, la mostra, tenutasi quest’anno in vari luoghi del Messico, dedicata ai progetti più interessanti del panorama architettonico capitolino.

 

La mostra nasce con l’intento di evidenziare i fattori positivi all’origine della intensa attività degli studi tecnici messicani, un dinamismo professionale che gli organizzatori della mostra romana spiegano così: “Il Messico è un paese giovane in forte sviluppo ma al tempo stesso radicato in uno straordinario passato nativo-americano; forte di una eredità europea, spagnola in particolare, di altissima qualità stilistica e costruttiva; arricchito dalla prossimità geografica con gli Stati Uniti, che restano comunque tra i principali punti di riferimento del panorama architettonico globale; profondamente inserito in una modernità straordinariamente libera e propositiva, segnata dalla presenza di alcuni grandi maestri, da Félix Candela a Luis Barragán: una mixité di sperimentalismo strutturale e profondissime poetiche dello spazio”.

 

Nel presentare l’esposizione il presidente degli architetti romani, Livio Sacchi ha sottolineato come: “La condizione architettonica  e urbana del Messico è al momento fra le più vitali e interessanti della scena internazionale, questo dipende dalla contingente fase di eccezionale espansione economica, ma anche dal fatto che i progettisti debbono spesso confrontarsi con i grandi problemi del nostro tempo: dallo sviluppo urbano sostenibile alla mobilità, dal recupero del patrimonio storico alla nuova architettura, dal consumo del territorio e delle risorse idriche al proliferare degli insediamenti abusivi,  sfide professionali che in metropoli come Città del Messico, (circa 20 milioni di abitanti) assumono proporzioni gigantesche”. 

 

La certezza che il meglio della produzione architettonica del più grande paese del centroamerica meriti una vetrina italiana prestigiosa  – affermano gli organizzatori – ci ha spinti ad allestire questa esposizione, partendo dal dato reale che in Messico si realizzano molte opere e che l’architettura, arte del fare, non può che ricevere grandi benefici da una tale concretezza costruttiva che manca, purtroppo, a molti progettisti italiani”.


Scarica la locandina della mostra

 

Con questa  iniziativa l’Ordine degli Architetti di Roma vuole dare ai suoi iscritti l’opportunità di confrontarsi con i colleghi del Colegio de Arquitectos de la Ciudad de México (CAM SAM) per rafforzare l’interscambio culturale e umano fra i professionisti delle due nazioni, indispensabile al conseguimento di una dimensione internazionale della professione, oggi più che mai necessaria.

 

La mostra è accompagnata da una serie di iniziative quali la tavola rotonda Politiche di rigenerazione urbana. Città di Messico e Roma, città metropolitane a confronto, che si terrà oggi, giovedì 24 ottobre 2013 alle ore 16.00, e la conferenza Architetti Messicani venerdì 25 ottobre 2013 alle ore 14.30 presso il Dipartimento di Architettura Roma 3.

 

Gli Eventi sono stati organizzati dall’OAR – CAM-SAM in collaborazione con le Ambasciate del Messico a Roma, l’Ambasciata d’Italia a Città del Messico, con i locali Istituti Italiani di Cultura, l’Università Roma Tre e con il Patrocinio del MAE, Ministero degli Affari Esteri e del Comune di Roma.


SCHEDA EVENTO
Mostra di architettura
Italia en México 2013


Luogo
Casa dell’Architettura
Piazza Manfredo Fanti 47
Roma


Periodo
dal 22 ottobre al 4 novembre 2013


Per ulteriori informazioni
www.casadellarchitettura.it
ordine.architettiroma.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Un commento su “Architettura contemporanea, in mostra Italia en Mexico 2013

  1. happy birthday…I have just found your blog and was lonikog back and OMG your daughter and you are so alike in this photo…….willadd you to my links…….

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico