Architettura contemporanea: il progetto di UNStudio per Hanjie Wanda Square in Cina

Hanjie Wanda Square è la nuova piazza commerciale situata all’interno del Wuhan Central Culture Centre, una delle aree più importanti della città di Wuhan, Cina. L’organizzazione funzionale del masterplan, che comprende strutture culturali e turistiche così come spazi commerciali, uffici e aree residenziali, trasformerà l’area in un polo d’attrazione per visitatori, residenti e turisti pendolari. A seguito del concorso al quale hanno partecipato studi di architettura nazionali e internazionali, il progetto di UNStudio è stato scelto come vincitore per la realizzazione della facciata e degli interni. L’edificio si trova attualmente in fase di costruzione e sarà terminato nel 2013. Ospiterà cinema e ristoranti oltre a negozi di lusso tra i più noti marchi internazionali.

 

Il design concept di UNStudio sfrutta la posizione strategica della shopping plaza all’interno del masterplan complessivo: il concetto di “lusso” è incorporato al progetto attraverso la lavorazione artigianale di materiali nobili ma semplici, considerando il Hanjie Wanda Square come un classico contemporaneo nel quale convivono elementi tradizionali e contemporanei reinterpretati e integrati in un unico concept.
Così come l’acqua è stata utilizzata come principio fondante nella progettazione complessiva del Wuhan Central Culture Centre, il tema della sinergia dei flussi costituisce il punto di partenza per l’organizzazione dello spazio e si declina in ogni dettaglio del progetto: attraverso l’involucro dell’edificio che si sviluppa in maniera fluida ed avvolge lo spazio interno, così come nella programmazione dell’illuminazione dinamica della facciata o nel design del paesaggio circostante che accompagna il visitatore fino all’interno dell’edifico.

 

Le due hall principali, situate a nord e a sud, rappresentano le due polarità attorno a cui si muove  questo spazio fluido, una dualità di atmosfere che esprime la doppia identità del Hanjie Wanda Square ove tradizione e contemporaneità si mescolano attraverso variazioni nella geometria e nei materiali, nei dettagli che definiscono queste due differenti anime.
L’atrio nord, che costituisce l’ingresso principale, è caratterizzato da colori dorati e caldi a simboleggiare l’identità culturale tradizionale, mentre l’atrio sud, più intimo e riservato, attraverso nuance metalliche argentate, esprime la modernità e l’anima contemporanea della città. In entrambe le hall grande importanza ha la luce naturale che penetra nell’edificio attraverso un pozzo luce che dalla copertura scende fino a quota del pavimento.

 

Il design della facciata si concentra sul raggiungimento di un effetto dinamico che riflette la combinazione “artigianale” di due materiali: acciaio inox lucido e alabastro.
L’involucro dell’edificio è infatti costituito da pannelli in alluminio spazzolato della dimensione di 90 x 90 centimetri che saranno preassemblati e montati sul posto, su cui sono posizionate a varia distanza sfere in acciaio inox ed alabastro di una dimensione che varia dai 5 ai 6 centimetri.
Le diverse forme spaziano da sfere completamente in acciaio ad altre parzialmente intarsiate in alabastro che combinate in nove diverse dimensioni e disposte secondo un preciso ritmo, producono un effetto dinamico e riflessi simili all’acqua o all’effetto cangiante di un tessuto in seta.

 

L’illuminazione architetturale è integrata nelle sfere posizionate nei 42.995 moduli che costituiscono l’involucro, contribuendo al movimento fluido della facciata. All’interno di ogni sfera uno o due dispositivi LED illuminano l’alabastro creando spot circolari e creando contemporaneamente l’illuminazione diffusa del pannello retrostante. Le diverse possibilità di combinazione e controllo di queste luci consentirà la programmazione di una serie di effetti luminosi correlati alle necessità del Hanjie Wanda Square o di eventi sulla piazza antistante.

 

a cura di Simona Ferrioli

 

SCHEDA PROGETTO
Hanjie Wanda Square
Luogo
Wuhan, Cina

 

Committente
Wuhan Wanda East Lake Real State Co., Ltd

 

Progettisti | UNStudio
Ben van Berkel, Caroline Bos, Astrid Piber withLuis Etchegorry, Ger Gijzen and Ariane Stracke, Cynthia Markhoff, Veronica Baraldi, Mo Ching Ying Lai, Iris Pastor, Elisabeth Brauner, Jinming Feng, Tomas Mokry, Florian Licht, Patrick Noome, Ali Ashgar

 

Design Development
Ben van Berkel, Caroline Bos, Astrid Piber, with Ger Gijzen and Ariane Stracke, Veronica Baraldi, Mo Ching, Ying Lai, Konstantinos Chrysos, Rodrigo Cañizares, Chiara Marchionni, Thomas van Bekhoven, Albert Gnodde, Ka Shin Liu, Machiel Wafelbakker, Patrick Noome, Jinming Feng, Cheng Gong, Shuang Zhang, Xinyue Guo

 

Consulenti
Strutture, facciata: Arup
Landscape design: Loos van Vliet

 

Superfici
Facciata: 29.920 mq
Interni: 22.630 mq

 

Stato del progetto
in fase di realizzazione

 

Per ulteriori informazioni
www.unstudio.com

 

Nell’immagine di apertura, vista aerea del progetto di UNStudio per l’Hanjie Wanda Square. © UNStudio 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico