Architettura contemporanea, i finalisti del concorso internazionale Grand Prix

La nona edizione del concorso internazionale di architettura Grand Prix, promosso e organizzato da Casalgrande Padana, ha visto la partecipazione di oltre 250 progettisti, provenienti da tutto il mondo, con proposte di elevato livello qualitativo, a testimonianza della crescente diffusione e valorizzazione del materiale ceramico nell’ambito delle costruzioni.

 

Il panorama architettonico che emerge chiaramente anche in questa edizione del concorso sottolinea efficacemente non solo le proprietà intrinseche del grès porcellanato, ma soprattutto la sua capacità di evolversi continuamente per soddisfare esigenze differenziate nei campi d’intervento, nelle tecniche esecutive e nelle modalità interpretative da parte dei progettisti. Grand Prix, da oltre vent’anni, accompagna questo processo di evoluzione del prodotto e delle sue applicazioni in ambito architettonico, confermando la propria vocazione internazionale.

 

I lavori presentati sono stati visionati e valutati da una giuria internazionale, presieduta da Franco Manfredini, Presidente di Casalgrande Padana e composta da Alfonso Acocella, Architetto, Docente alla Facoltà di Architettura, Università di Ferrara, Giuseppe Cappochin, Architetto, Designato dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Biagio Furiozzi, Architetto, Docente alla Facoltà di Architettura, Università di Firenze, Ferdinando Gottard, Architetto, Direttore Rivista “Azero”, Joelle Letessier, Architetto, Direttore Rivista “Archicréé”, Sebastian Redecke, Architetto, Direttore Rivista “Bauwelt”, Matteo Vercelloni, Architetto, Giornalista, Critico d’Architettura.

 

La giuria, dopo un’attenta analisi delle opere, ha individuato quelle più meritevoli a cui assegnare i tre premi per ogni categoria e le menzioni speciali.
Sono risultati selezionati quali finalisti i seguenti progettisti suddivisi nelle varie categorie d’intervento:


Centri commerciali e direzionali (grandi superfici)
Corvino + Multari / Design International | Shopping Centre “La Cartiera”, Pompei, Napoli;
C.S.T, architetto Graziano Facchini | Shopping Centre “Città dei Templi“, Agrigento;
Design and Construction company, architetto Nagrebel’nyy Sergey Vladimirovich | Shopping Centre, Yekaterinburg, Russia.


Edilizia pubblica e dei servizi, edilizia industriale
Agencja Projectowa “Architektura” | Airport Jasionka , Rzeszow, Polonia;
Andrea Mambriani | Cedacri Group Headquarter, Collecchio, Parma;
Bamberg Architekture, architetto Thomas Bamberg | Church Sunnenbuhl, Germania;
Massimiliano e Doriana Fuksas | School Georges-Frêche, Montpellier, Francia;
Kammerl+Kollegen, architetto Eik Kammerl | Central Station, Aschaffenburg, Germania;
Strabag Architectural Group, architetto Valeria Shubina | “Theological Seminary”, Kolomna, Russia.


Edilizia residenziale
Alain Demarquette | Private Houses, Merignies – Private Houses, Cambrai, Francia;
Archengine Architects, architetto Justin Quinlan | Small Residences, Griffith, Austrialia.
Artadi Arquitectos, architetto Javier Artadi | Las Palmeras House, Lima, Perù;
Louis Phillips Architects and Associates, architetto Luis Phillips | Pearl Valley Golf Estate, Paarl, Sud Africa.


Rivestimenti di facciata e pavimentazioni esterne
Atelier Traldi, architetto Alessandro Traldi | School Complex, Massalengo, Lodi;
Silvio D’Ascia Atelier D’Architecture / Ati Sevizi Integrati | “La Porta Del Parco”, Bagnoli, Napoli;
Studio di Architettura Anselmi & Associati | Complesso parrocchiale San Pio da Pietrelcina, Roma;
5+1 AA Agenzia di Architettura Alfonso Femia, Gianluca Peluffo | “Ex Metalmetron”, Savona.


Piscine
Atelier 3 A, architetto Jean Luc Roussel | Swimming Pool, Leffrinckoucke, Francia;
Marco Ciarlo Associati e Studio Fabio Fabiano | Swimming Pool, Savona;
S. Area Alain Sarfati Architecture, architetto Alain Sarfati | “Centre Aqua-Ludique”, Arras, Francia.

 

I premi del Grand Prix 2010-2012 saranno assegnati nel corso di una cerimonia d’onore, in fase di organizzazione, che avrà luogo nella prossima primavera. L’evento, che, com’è ormai consuetudine consolidata, vedrà la partecipazione di autorevoli personalità del panorama architettonico internazionale, sarà anche l’occasione per lanciare ufficialmente la decima edizione del Grand Prix.
Tutte le opere selezionate saranno pubblicate nel volume Creative Book che verrà veicolato con alcune delle più prestigiose riviste di Architettura.


Grand Prix nasce nel 1990, con la finalità prioritaria di selezionare e premiare le realizzazioni più significative che meglio hanno saputo valorizzare le proprietà tecniche e le potenzialità espressive degli elementi in grès porcellanato Casalgrande Padana. Attraverso questa iniziativa culturale, l’azienda, da sempre particolarmente sensibile e attenta ai fenomeni di evoluzione e innovazione che interessano lo scenario architettonico internazionale, ha voluto promuovere un concorso in cui la ceramica evidenzia con forza la sua flessibilità e il suo eclettismo, nei vari campi d’intervento edilizio. Un concorso in cui la piastrella non si rivela in funzione del progetto, ma diventa protagonista.


Per ulteriori informazioni
www.casalgrandepadana.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico