Architettura contemporanea e riqualificazione, concorso di progettazione del waterfront di Maiorca

ArchMedium organizza il concorso internazionale di architettura Re.thinking Mallorca’s Seafront rivolto agli studenti universitari e incentrato sul progetto di riqualificazione del waterfront di Maiorca.

 

Il turismo è senza dubbio una delle principali attività economiche del mondo. Tra le destinazioni turistiche più desiderate vi sono, da sempre, le località costiere. I lungomare sono quindi i luoghi maggiormente ambiti e ricercati dal settore immobiliare che cerca opportunità di business e maggiori profitti, dimenticando o addirittura ignorando le conseguenze che le loro azioni possono avere sull’ambiente, sulla società, sul paesaggio e sulla storia.
Questo sviluppo indiscriminato ha danneggiato il lungomare di svariate località sotto molti aspetti e, spesso, in maniera irreversibile, come nel caso di Benidorm, sulla costa spagnola, Playa del Carmen in Messico o Cartagena in Colombia. La contraddizione di questo processo porta queste destinazioni a perdere il loro fascino anche agli occhi degli stessi turisti che le affollano. Questo è uni dei motivi per cui le società continuano a cercare di conquistare nuovi siti inesplorati per attirare le masse di turisti in nuovi paradisi, convertendo a poco a poco le coste in opportunistiche discariche immobiliari che saranno molto difficili da riciclare.

 

L’architettura è sicuramente uno dei principali responsabili di questo processo, ma, allo stesso tempo, ha la possibilità di correggere i suoi errori. È responsabilità dell’architettura trasformare questa attività economica in un ambiente sostenibile e in grado di conciliare le esigenze di tutti, gli interessi economici delle società, il desiderio delle persone che vogliono trascorrere le vacanze vicino al mare, l’evoluzione e il progresso delle città di mare, e la conservazione del paesaggio come patrimonio dell’umanità.

 

ArchMedium ritiene che tutte queste esigenze possano essere compatibili all’interno di un unico piano. L’architettura può essere il punto di partenza per migliorare e sviluppare questi ambienti sostenibili, la cui riqualificazione crea armonia tra i turisti che desiderano visitarli, la loro conservazione e l’identità del paesaggio.
La proposta di ArchMedium riguarda la riprogettazione del lungomare di Cala Millor, sfruttando il fatto che il consiglio comunale ha deciso di allontanare dalla costa la zona accessibile alle automobili, ricavando più spazio per i percorsi pedonali e per gli spazi pubblici.
Il concorso assume come punto di partenza gli studi effettuati dall’architetto Biel Horrach Estarellas in occasione della tesi di dottorato. Le sue analisi suggeriscono una strategia chiave per lo sviluppo di questo sito in particolare, ma che possa costituire un modello per altre zone con caratteristiche simili.
La tesi è al tempo stesso la base del progetto pilota per la zona in fase di sviluppo da parte del “Consell Insular de Mallorca” per realizzare l’“European treaty for landscape preservation”.
Tutti i partecipanti al concorso sono quindi invitati a considerare questi studi come punto di partenza per i loro progetti.

 

Il concorso è pubblico e aperto a tutti gli studenti universitari di Architettura e relative branche: Ingegneria, Urbanistica, Design, ecc., che possono dimostrare attraverso un documento ufficiale la loro condizione di studenti al momento dell’iscrizione al concorso, così come gli studenti post-laurea che abbiano discusso la tesi da non più di tre anni. La partecipazione può essere individuale o a gruppi, con un massimo di sei concorrenti per gruppo. Gruppi eterogenei per nazionalità e diverse università sono ben accetti.

 

 

Scarica il bando completo

 

Scarica il flyer del concorso

 

La giuria del concorso è composta da:
Carlos Ferrater, Presidente di giuria, Biel Horrach, architetto e urbanista, Maria Goula, architetto e paesaggista, Ricard Pie, architetto e urbanista, Luís Gómez, geografo e PhD in Scienze della Terra, José Marcial, Hotel Asociation of Cala Millor.

 

I progetti devono essere inviati entro il 4 novembre 2011.

 

Premi
– 4000 euro;
– pubblicazione del progetto sulle riviste TC Cuadernos, Future Arquitecturas e WA+wettbewerbeaktuell;
– un anno di abbonamento alla rivista ON Diseño;
– esposizione del progetto alla Architecture University of Barcelona (ETSAB) e Buenos Aires (UBA).

 

Per ulteriori informazioni
www.archmedium.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico