Architettura contemporanea, alla Triennale di Milano i progetti per la nuova sede Eni

Si conclude il prossimo 1 aprile alla Triennale di Milano la mostra Un nuovo segno. Progetti di eccellenza per una sede Eni a San Donato Milanese, che illustra dieci progetti di architettura per il nuovo centro direzionale.

 

Il concorso di idee per la costruzione del nuovo edificio, elemento caratterizzante il nuovo skyline di San Donato Milanese, ha permesso la realizzazione di una mostra che espone i dieci progetti sviluppati da importanti studi di architettura internazionali.
Tra i progetti è stato individuato il vincitore che procederà con la progettazione, ingegnerizzazione, e realizzazione del progetto in vista del 2015.

 

Thom Mayne, fondatore di Morphosis Architect, alla guida del team vincitore del concorso per la realizzazione della nuova sede Eni, ha tenuto una lectio magistralis lo scorso 13 marzo.
L’architettura metamorfica e fluida di Thom Mayne e Morphosis Architects si fa veicolo dei valori fondamentali di Eni: l’uomo, la comunità e l’ambiente. Nel progetto di Mayne l’uomo e la comunità sono posti al centro: la piazza diventa il cuore simbolico e funzionale del nuovo edificio, mentre le torri direzionali perdono la propria autoreferenzialità dando origine a un’architettura a prevalente dimensione orizzontale e democratica.

 

La mostra Un nuovo segno offre uno spaccato delle più innovative tendenze nell’architettura contemporanea e si snoda attraverso due percorsi: know e raw. Il primo offre un inquadramento delle tematiche storiche e del contesto urbanistico in cui si inserisce il nuovo edificio, mentre il secondo immette direttamente nello spazio dove sono esposti tutti i dieci progetti, una visione di architettura “pura”, senza filtri didattici, culturali e di contesto.
La realizzazione del nuovo centro direzionale diventa occasione di incontro e  approfondimento sulle nuove tendenze dell’architettura contemporanea e conferma l’impegno di Eni nella cultura.

 

Per ulteriori informazioni
www.triennale.it
www.morphosis.com 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico